logo Uberti consulenza viaggi

guida viaggio Belize

barriera corallina del Belize
Belize Barrier Reef Reserve System

informazioni e consigli per visitare la barriera corallina del Belize

 

La barriera corallina del Belize, unico sito del paese iscritto nell’elenco dei siti Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, con i suoi 290 km è la più estesa dell’emisfero settentrionale e la seconda al mondo dopo quella australiana.


Sia l’andamento della barriera che gli atolli si possono ammirare dalle immagini satellitari, evidenziati dal colore verde-azzurro dell’acqua meno profonda in confronto con quello blu scuro del mare a profondità più elevate. Nell’immagine della penisola dello Yucatan pubblicata dalla NASA si osserva un quarto atollo più a nord che ricade in territorio messicano, è chiamato Banco Chinchorro ed è il più grande dell’emisfero settentrionale.

 

1 panoramica Nasa Barrier reef

Photocredit: NASA Goddard Space Flight Center

 

La barriera corallina del Belize si estende per 96.300 ettari e comprende diverse aree protette, molte delle quail facilmente visitabili: Bacalar Chico National Park e Marine Reserve, Blue Hole Natural Monument, Half Moon Caye Natural Monument, South Water Caye Marine Reserve, Glover's Reef Marine Reserve, Laughing Bird Caye National Park e Sapodilla Cays Marine Reserve.

 

 

2 Belize barrier reef

photocredit: anoldent

 

E’ anche la maggiore attrazione turistica del paese, la sola isola di Ambergris Caye attira la metà dei turisti che arrivano in Belize. Proprio ad Ambergris Caye, la barriera tocca il litorale in località Rocky Point e questo è uno dei pochi luoghi al mondo in cui un’importante barriera corallina interseca la costa.
Il sistema della barriera corallina ospita nel suo complesso almeno 500 specie di pesci e 350 di molluschi, oltre che diverse specie di uccelli a rischio di estinzione che vivono sui cayes. Qui trovano riparo anche specie in pericolo di estinzione come ad esempio i lamantini, le tartarughe marine ed i coccodrilli americani.

 

3 Belize barrier reef tartaruga

photocredit: Cocoabiscuit

 

 

principali atolli corallini lungo la barriera corallina del Belize

Lungo la barriera si trovano innumerevoli cayes, piccole isole di sabbia bianca, e al di fuori i tre grandi atolli corallini di Turneffe islands, Lighthouse reef e Glover reef.

 

4 Turneffe island

Turneffe Islands

Il più grande atollo corallino del Belize si trova a sud-est di Ambergris Caye e a 30 km da Belize City ed è stato dichiarato riserva marina nel 2012. Comprende una serie di isolotti tra cui solo per citarne alcuni Mauger Cay, Douglas Cay, Amber Head, Big Cay Bokel, Coco Tree Cay, Pelican Cay.

5 Lighthouse Reef

Lighthouse Reef

E’ un atollo parzialmente sommerso e comprende alcune isole più grandi e molte altre piccolissime. A nord Sandbore Caye e Northern Cayes tra i meno esplorati siti di immersione, a sud Long Caye e la bellissima Half Moon Caye che è anche monumento naturale. La sua più famosa e imperdibile attrazione tuttavia è il Great Blue Hole.

6 Glovers Reef

Glovers’s Reef

Anche Glover’s Reef è un atollo parzialmente sommerso di forma ovale lungo 32 km che racchiude una laguna interna punteggiata di isolette e si trova a circa 45 km da Dangriga. Comprende alcune isole principali tra cui Amounme Point Cay, Northeast Cay, Long Cay, Middle Cay e Southwest Cay e molte altre piccolissime.

 

 

Da questo video puoi avere una prima idea della barriera corallina del Belize:

 

 

 

 

suggerimenti su come esplorare la barriera corallina del Belize

Il modo migliore per conoscere la barriera del Belize è alloggiare sui cayes e da qui partecipare alle escursioni che ogni giorno vengono organizzate. E’ noto che alcune delle migliori immersioni al mondo si possono fare qui e che qui siano stati censiti centinaia di siti di immersioni/snorkeling.
Nella zona settentrionale del Belize, la barriera corallina si trova molto vicina a terra e molti siti sono raggiungibili da San Pedro e Caye Caulker con pochi minuti di barca, questo comporta che il numero degli appassionati durante le immersioni sia spesso elevato.
Nel tratto centrale e meridionale, la barriera corallina corre più lontana dalla costa e ciò ha tenuto lontani i turisti appassionati di immersioni salvaguardando anche l’integrità della barriera stessa. In questi siti, mante, squali, squali balena e delfini vengono avvistati spesso, la varietà dei coralli è molto elevata, scogliere e relitti da esplorare assai diffusi. Questa zona ospita anche il sito di immersioni per eccellenza, il Great Blue Hole.
Per tutte le info sui siti migliori per immersioni e snorkeling vedi la sezione dedicata.

 

 

 

Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

seguimi su Facebook 16  Google color 16  Twitter 16  Youtube 16

 

 

 

per l'attribuzione dei crediti delle immagini in copertina vedi la pagina dei photocredits

questo sito ha +800 pagine   scoprile

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

FAQ (domande frequenti)

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.