logo Uberti consulenza viaggi

Europa Islanda Reykjavik

Museo fallologico islandese

foto video e link utili a uno dei più assurdi musei islandesi

 

Visto il panorama culturale abbastanza desolante di Reykjavik e dell'intera Islanda uno dei musei che spicca sugli altri in quanto originalità è il Museo Fallologico Islandese. Sembra assurdo che esista, ma ha pure avuto tanto successo che è stato trasferito dalla sperduta Húsavík alla capitale Reykjavik.

 

Ma la cosa più sconcertante è che il sito web è tradotto anche in italiano, caso più unico che raro in Islanda. Significa che tanti italiani visitano il museo.

 

 

museo fallologico islandese

 

 

Il sito internet è anche ben fatto, meglio di molti altri, ricco di foto e dettagli, e con addirittura il catalogo completo online, anche questo tradotto in un ottimo italiano (da qualche connazionale entusiasta).

 

 

museo fallologico islandese info

 

 

Questo video (in inglese) di una turista entusiasta descrive bene il museo e la collezione esposta:

 

 

 

 

 

Il fondatore e direttore del museo è il sig. Sigurdur Hjartarson, che in un'intervista racconta come è nato il museo:

 

L'idea della raccolta risale al 1974, quando ricevei un pene di toro. Da bambino ero sempre stato mandato in campagna durante le vacanze estive, e avevo ricevuto una frusta fabbricata con un pene di toro. Nel 1974 vivevo nella cittadina di Akranes nella costa sud-occidentale, dove ero preside di scuola secondaria. Alcuni dei miei insegnanti erano soliti lavorare d'estate nella vicina stazione baleniera, e dopo quel primo esemplare essi cominciarono a portarmi peni di balene, probabilmente per prendermi in giro. Allora nacque l'idea di collezionare gradualmente un interessante campionario di più specie di mammiferi.

(tratto da un articolo del Secolo XIX)

 

Dopo alcuni anni la collezione si è arricchita anche di un esemplare umano, donato espressamente dal proprietario, il sig. Pall Arason, ovviamente dopo la sua morte.

 

 

prezzi, orari, recensioni

Ho recensito il museo giusto perché è una cosa assurda e curiosa, ma secondo me proprio non vale la pena di visitarlo: il sito internet è meglio del museo stesso.

 

E poi il prezzo è assurdo: 2500 corone islandesi (al cambio attuale più di 15€ a persona). Non li vale.

 

Queste le recensioni Tripadvisor dei visitatori, che come vedi non sono molto entusiastiche.

 

Comunque se proprio non resisti e vuoi visitarlo sappi che è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.

Mappa e indirizzo di seguito.

 

 

indirizzo e posizione sulla mappa

L'indirizzo del Museo Fallologico Islandese è:

 

Laugavegur 116, 105 Reykjavik, Islanda

 

Questa la posizione sulla mappa:

 

 

 

Tornando alle cose serie:

 

guida ai luoghi più belli e interessanti della città

Per visitare Reykjavik ti consiglio di fare due passi in centro, dando un'occhiata anche al porto e alla Skólavörðustígur (la via principale della città, quella che porta alla chiesa). Se piove o fa freddo ti puoi rifugiare nei musei o nell'Harpa. Non c'è molto altro da fare. Shopping lo sconsiglio.

 

cosa-vedere-1

cosa vedere a Reykjavik

Rassegna dei luoghi più interessanti da visitare a Reykjavik: la chiesa Hallgrimskirkja, il nuovo centro congressi e auditorium Harpa (particolarmente fotogenico), la scultura Solfar (The sun voyager), la famosa spa Laguna Blu, Nautholsvik.
In aggiunta guida ai principali musei ed esibizioni della città.

Skolavordustigur-1

Skolavordustigur, la via principale di Reykjavik

La via più animata della capitale è la Skólavörðustígur, facilmente individuabile perché è quella che porta alla chiesa Hallgrimskirkja dal profilo inconfondibile e facilmente individuabile ovunque. Per darti un'idea immediata e oggettiva ti riporto un video panoramico sulla strada. Se questa è la via principale figurati le altre.

 

 

Se stai preparando un viaggio in Islanda contattami per un consiglio personalizzato:

 

contattami-viaggio-Islanda

 

In particolare ti posso aiutare a scegliere e prenotare gli hotel, i voli, gli autonoleggi.

Conosco bene l'Islanda, e ti ricordo che la mia consulenza è gratuita.

 

 

consigli e informazioni utili per preparare la visita

Per quanto riguarda l'organizzazione del viaggio è bene prenotare per tempo l'hotel e prepararsi sui ristoranti:

 

hotel-1

guida alla scelta e prenotazione dell'hotel a Reykjavik

Nell'organizzazione di un viaggio in Islanda subito dopo aver prenotato i voli è bene prenotare l'hotel a Reykjavik: i prezzi degli alloggi sono molto alti e prima si prenota meno si spende. Suggerisco di prenotare solo la prima notte appena arrivati e quella prima di ripartire: non c'è molto da vedere. Vedi la guida agli hotel di Reykjavik.

ristoranti-1

dove mangiare a Reykjavik: guida ai migliori ristoranti

In tutta l'Islanda mangiar fuori è carissimo (come del resto in tutta l'Europa del nord) e la scelta è anche limitata. A Raykjavik almeno c'è una buona scelta di locali.
Guida ai migliori indirizzi per mangiare bene nella capitale islandese.

 

 

 

photocredit immagine in copertina: Jonathan

 

Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

seguimi su Facebook 16  Google color 16  Twitter 16  Youtube 16

 

 

 

Hai già prenotato un hotel?    ... sicuro di aver scelto bene?     verifica

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

FAQ (domande frequenti)

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.