logo Uberti consulenza viaggi

Europa Islanda 3

Islanda sud orientale

guida di viaggio con consigli e informazioni utili sull'Islanda del sud est

 

Le grandi attrazioni dell'Islanda sud orientale sono il ghiacciaio del Vatnajökull (la più grande calotta glaciale del pianeta dopo i poli), e la splendida laguna glaciale di Jökulsárlón che si estende ai suoi piedi. 

 

 

Jokulsarlon-3-cut

photocredit: Moyan Brenn

 

 

I due centri principali di questa regione sono i due minuscoli paesini di Kirkjubæjarklaustur a sud e Höfn più a nord (verso l'Islanda orientale), tra loro ci sono solo 200 km di strada che potrebbe essere percorsa anche in meno di 3 ore, ma i paesaggi sono così spettacolari che vale la pena di prendersi più tempo.

 

Queste le destinazioni più belle e interessanti dell'Islanda sud-orientale:

 

Kirkjubaejarklaustur

Kirkjubæjarklaustur

Il piccolo paesino di Kirkjubæjarklaustur è uno degli unici due centri abitati di rilievo che si incontrano lungo la Hringvegur nell'Islanda sud orientale. Il nome deriva dall'antica presenza di un monastero dove si insediarono i monaci irlandesi ancor prima dell'arrivo dei vichinghi. Nelle vicinanze c'è un interessante pavimentazione basaltica.

Vatnajokull-3

il Vatnajökull

L'immensa calotta glaciale del Vatnajökull domina l'intera regione: è vasta quasi quanto l'Umbria ed è la quarta massa di ghiaccio al mondo per grandezza. L'intera area adesso è un parco nazionale che ingloba anche le zone dello Skaftafell e Jökulsárgljúfur.

Jokulsarlon

la laguna glaciale di Jökulsárlón

La laguna glaciale di Jökulsárlón è a mio avviso uno dei luoghi più belli e affascinanti di un viaggio in Islanda, o almeno lo è se si ha la fortuna di capitarci in una bella giornata di sole: moltissimi iceberg galleggiano in questa laguna creata dallo scioglimento dei ghiacci del Vatnajökull creando un paesaggio surreale e incredibili riflessi.

Skaftafell

Skaftafell

Lo Skaftafell è un'area protetta, adesso inglobata dal parco del Vatnajökull, caratterizzata da un paesaggio quasi alpino misto agli elementi tipici del paesaggio vulcanico islandese: oltre ai ghiacciai, cascate e boschi di betulle si trovano anche sandar (piane di detriti lasciate dai fiumi glaciali) e basalti vulcanici. Approfondimento sullo Skaftafell.

Svartifoss-1

cascata Svartifoss

La Svartifoss è la cascata più bella e famosa dell'Islanda sud orientale: si trova all'interno del parco dello Skaftafell e la sua caratteristica è l'anfiteatro di rocce basaltiche da cui spicca il salto. Se è una bella giornata vale sicuramente la pena di vederla: il sentiero che la raggiunge è facile, ma ci vogliono almeno 45 minuti (ad andare e altrettanti a tornare).

Bardarbunga

il vulcano Bárðarbunga

Fino a poco tempo fa di questo vulcano in Europa non se ne era mai sentito parlare, ma è diventato famoso dopo la sua ultima eruzione del 2014. L'interesse è puramente scientifico: non si può avvicinare la zona e le eruzioni è meglio vederle nei video su youtube. Da non prendere quindi in considerazione come tappa del viaggio.

Hofn

Höfn

Di suo Höfn è un paesino assolutamente insignificante, anche se gradevole nelle belle giornate di sole, comunque è degno di nota giusto perché è uno dei due maggiori centri abitati che si incontrano in Islanda sud orientale seguendo il percorso della Hringvegur (e questo la dice lunga su quanto sia desolata questa regione).

 

 

 

mappa delle destinazioni più interessanti d'Islanda

Questa mappa visualizza a colpo d'occhio tutte le destinazioni più belle d'Islanda:

 

destinazioni principali  destinazioni secondarie  turchese cascate/laghi  natura

 

 

 

Guide sulle regioni islandesi limitrofe:

 

1-Reykjavik 

Reykjavik

La capitale islandese è il luogo dove sicuramente atterrerai (e da cui ripartirai). Non condivido le descrizioni sul suo fascino e carattere unico: a mio avviso una mezza giornata basta per visitarla, al massimo due notti e un giorno nel mezzo.
Guida ai migliori alberghi e ristoranti di Reykjavik, e mappa dei luoghi da visitare.

2-triangolo-1-Geysir

il circolo d'oro

Tre delle più belle attrazioni dell'Islanda si possono facilmente visitare anche in un solo giorno partendo da Reykjavik: il geyser di Geysir, la cascata Gullfoss e il sito storico di Þingvellir (uno dei due soli siti islandesi nella lista Unesco patrimonio dell'umanità). Solitamente il circolo d'oro è il primo tratto del viaggio in Islanda lungo la ring road.

3-sud-occidentale

Islanda sud occidentale

La zona più bella e interessante dell'Islanda sud occidentale è il sopra citato Circolo d'Oro, ma la regione offre anche altre tappe interessanti: le cascate Seljalandsfoss e Skógafoss, la calotta glaciale del Mýrdalsjökull, il promontorio di Dyrhólaey e la spiaggia di Reynisfjara. Interessante ma non accessibile il vulcano Hekla. Guida della regione.

5-orientale

Islanda orientale

A meno che non mi sia sfuggito qualcosa di importante direi che l'Islanda orientale non è tra le zone più attraenti dell'isola. I suoi punti di maggiore interesse sono i fiordi orientali (da non confondere con quelli occidentali che sono i più belli) e la cascata Hengifoss. Da citare anche il lago Lagarfljót con annesso (presunto) mostro serpentiforme.

6-nord-orientale

Islanda nord orientale

Il baricentro dell'interesse turistico nell'Islanda nord orientale è il lago Mývatn, attorno a cui si trovano buona parte delle destinazioni più belle e interessanti della regione. L'altra zona di interesse è il canyon di Jökulsárgljúfur, adesso integrato nell'area del parco nazionale Vatnajökull, dove si trova anche la Dettifoss, una delle cascate più famose.

 

 

 

Booking.com

 

 

photocredit immagine in copertina: Jonathan

Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

seguimi su Facebook 16  Google color 16  Twitter 16  Youtube 16

 

 

 

Hai già prenotato un hotel?    ... sicuro di aver scelto bene?     verifica

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

FAQ (domande frequenti)

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.