Hanno detto di New York

Frasi e citazioni celebri di personaggi famosi e non

 

New York è una città che può piacere o meno, ma tutti vogliono andarci, e tutti quelli che ci sono stati ne hanno riportato un'impressione. Per curiosità e per ispirazione di seguito ti riporto (in rigoroso ordine sparso e casuale) una serie di parole e pensieri di personaggi e scrittori famosi.

 

 

library walk New York City
photocredit: wallyg

 

 

 

New York è un perfetto modello di una città,
non il modello di una città perfetta.

Lewis Mumford

 

 

Oggi New York è un carnevale che non delude mai,
e lo alimenta il denaro:
il denaro che in questa città è una febbre
come non era mai stato negli anni '60 e '70,
quando era considerato volgare per una persona colta
far sfoggio di ricchezza.
Oggi non si è mai abbastanza volgari.

Tom Wolfe

 

 

Non posso vedere il paradiso, ma credo all'inferno:
Vivo a New York, quindi lo conosco bene.

John Brunner

 

 

Era troppo per crederla vera;così complicata, immensa, insondabile.
E così bella, vista da lontano:
canyon d'ombra e di luce, scoppi di sole sulle facciate in cristallo
,
e il crepuscolo rosa che incorona i grattacieli come ombre senza sfondo
drappeggiate su potenti abissi.

Jack Kerouac

 

 

Un'auto è inutile a New York ed è essenziale in ogni altro posto.
Esattamente come le buone maniere.

Mignon McLaughlin

 

 

A New York l'Europa c'è, si sente, si vede,
senza l'Europa New York semplicemente non esisterebbe.

Corrado Augias

 

 

Essendo un romanziere mi prendo Sodoma e vi lascio Stoccolma.
A chi vuoi che interessi una città sicura pulita e felice?

Jay McInerney

 

 

Spaventosamente brutta per la maggior parte,
eppure la si ricorda come un luogo di fiera e passionale bellezza.
Un luogo di fame eterna, ma anche il posto nel quale gli uomini sentono
che le loro vite si realizzeranno gloriosamente e la loro fame verrà placata.

 Tom Wolfe

 

 

I newyorkesi camminano più in fretta, parlano più in fretta, pensano più in fretta.
Non è necessario esserci nati per essere newyorkesi,
ma dopo sei mesi tu camminerai
parlerai e penserai più in fretta.
E da quel momento anche tu potrai considerarti un newyorkese.

Edward I. Koch

 

 

È un mito, la città: le stanze e le finestre, le strade che eruttano vapore:
per ciascuno, per chiunque, un mito diverso, la testa di un idolo con occhi
di semaforo che ammiccano un tenero verde, un cinico rosso.
Questa isola, galleggiante su acqua di fiume come un iceberg di diamante,
chiamatela New York, chiamatela come vi pare: il nome non importa poiché,
arrivando dalla maggiore realtà dell'altrove, uno va alla ricerca soltanto di una città,
di un posto dove nascondersi, dove smarrire o scoprire se stesso,
per fabbricare un sogno all'interno del quale dimostrare che, dopo tutto,
non sei il brutto anatroccolo, ma un essere meraviglioso e degno di essere amato.

Truman Capote

 

 

Per la nostra fantasia di ribelli ad una società provinciale, troppo disposta alle sieste
e agli idilli in mezzo al silenzio della natura, New York significò La Città,
un luogo dove gli uomini avessero assunto, senza evasioni né rimorsi,
con tutto il coraggio e la pertinacia, il compito di incidere
e trasformare a forza di cronaca la torpida faccia del mondo.

Elio Vittorini

 

 

E' bello tornare a New York. Non c'è posto come la propria casa,
e da nessuna parte al mondo senti i suoni della tua infanzia, tipo:
"Hei, pompinaro succhiacazzi! Dammi la tua autoradio o ti braso il culo!"

Billy Crystal

 

 

Manhattan è una sorta di realtà virtuale. Un luogo per certi versi irreale.
E' un prodotto della forza di volontà, dell'ambizione e del denaro.
E a differenza di altri luoghi non si fonda sul proprio passato,
ma sulle sue potenzialità e sul futuro.
Detto questo, ciò che rende Manhattan, così come NYC, e il mondo intero,
più complicata di qualunque descrizione io possa darne, è il fatto di essere
al tempo stesso un luogo vero. Fatto di gente che vive nei suoi edifici,
mangia, si veste e si dà da fare per pagare l'affitto.

Jonathan Lethem

 

 

Le prime giornate di un europeo in America
possono essere paragonate alla nascita di un uomo.

Franz Kafka

 

 

Abbasso le città dalla luce umida e paludosa, vanno bene per chi dipinge acquerelli.
La mia casa è New York, pietrosa e alta. I suoi beni immobili sono davvero un bene.

Harold Brodkey

 

 

New York è una città verticale, all'insegna dei tempi moderni.
E' una catastrofe con la quale un destino troppo avventato ha travolto
un popolo coraggioso e fiducioso,
ma pur sempre una bella e apprezzabile catastrofe.

Le Corbusier

 

 

E' strano che i grattacieli moderni siano quelli meno validi.
I grattacieli in stile Rinascimento italiano sono di qualità eccellente,
contrariamente a ciò che immaginavo prima di vederli.
Perchè prima del 1925 Brunelleschi e Palladio dominavano la scena.
A New York, dunque, imaparai ad apprezzare il Rinascimento italiano.
E' fatto così bene che lo si crederebbe vero.
Ha perfino una strana, nuova fermezza che non è italiana, ma americana.

Le Corbusier

 

 

Il mio miope sguardo europeo avanzando lentamente e scrutando ovunque
cercava invano di trovare qualcosa a New York che lo catturasse.
Qualunque cosa, una fila di case che improvvisamente sbarrasse il cammino,
la curva di una strada, qualche edificio alterato e scurito dal tempo.
Ma New York è una città per presbiti: non c'è nulla su cui focalizzare lo sguardo,
eccetto il punto di fuga. Il mio sguardo incontrava solo spazio.
Scivolava sopra quartieri di case tutte uguali
e raggiungeva libero l'orizzonte annebbiato.

Jean Paul Sartre

 

 

E' la visione di una grande metropoli, palpitante di vita incessante,
che batte al ritmo di un cuore immenso,
capace di farsi intendere ai quattro angoli del mondo.
Una delle visioni più impressionanti ed evocatrici che sia dato di vivere.

Theodore Dreiser

 

 

A New York si ha l'impressione che le cose avvengano più velocemente che altrove.

Lawrence Block

 

 

Tu pensi che New York sia pericolosa? Dovresti andare a Detroit.
Potresti andare avanti per dieci isolati e non abbandonare mai la scena del crimine.

Red Skelton

 

 

C'è una bellezza della luce e dell'aria, la grande dimensione dello spazio...
Ma il vero fascino di New York è inequivocabilmente in quella nota di impeto
della vita locale, ed è il fascino di un potere impavido.
L'aspetto del potere è indescrivibile; è il potere della più stravagante delle città,
che alle prime luci del mattino si rallegra della sua forza, della sua ricchezza,
della sua insuperabile condizione, e che si trasmette ad ogni oggetto,
al movimento e all'espressione di ogni cosa che fluttua, incalza e pulsa,
al vibrare dei traghetti e dei rimorchiatori, al tonfo delle onde, al giocare dei venti,
al bagliore delle luci, al sibilare dei fischi e delle grida generate dalla brezza.   

Henry James

 

 

Voglio svegliarmi in una città che non dorme mai.

Frank Sinatra

 

 

 

 

Trovi riferimenti anche nella pagina dei film ambientati a New York City.

 

 

 

 

autore: Mariano Guido Uberti   

 

 

 

Altre pagine del sito che potrebbero interessarti:

 

NewYork  Oktberfest-Monaco-di-Baviera  aragoste-2  faro-8b  shopping-1
 

 

 

 

Se hai trovato utili queste informazioni condividile con i tuoi amici:

 

FacebookGoogle Bookmarks

 

 

come funziona la mia consulenza viaggi gratuita

La mia consulenza viaggi è gratuita perché ripagata dalle commissioni sulle prenotazioni.
A te non costa nulla. Funziona così:

Tu mi contatti mi dici che viaggio o vacanza vuoi organizzare io ti propongo itinerari personalizzati e ti invio per email i link alle migliori offerte (per voli/hotel/autonoleggi/ecc.)
tu prenoti da solo direttamente su internet cliccando sui miei link.

TU: risparmi tempo e denaro, hai un viaggio su misura, non scegli alla cieca, hai la mia assistenza.
IO: ti fornisco gratuitamente consigli personalizzati, e vengo ripagato quando clicchi sui miei link. 

 

contattami:  mariano@uberti.eu  ,  (+39) 06-92938975     -     approfondimenti: chi sono, come funziona, gratis, clicca sui miei link, condizioni