logo Uberti consulenza viaggi

assicurazione viaggi - guida alla scelta

affidabilità delle assicurazioni viaggi

come tentare di valutare se una compagnia è affidabile o meno

 

La domanda cruciale che ci si pone sempre prima di scegliere un'assicurazione è: ma questa compagnia è affidabile? Che in parole povere significa:

 

se serve mi assisterà bene? Pagherà il conto senza discutere?

 

Noi italiani siamo scettici e prevenuti per le tante esperienze negative vissute in prima persona come clienti di grandi aziende erogatrici di servizi (es. telecomunicazioni, ma a ben vedere soprattutto gli enti pubblici e le società gestite dallo stato, se non proprio lo stato stesso che in Italia sembra essere contro il cittadino e non al suo servizio), e in particolare siamo prevenuti nei confronti delle assicurazioni in generale grazie alla pessima performance media delle polizze RC auto (io personalmente ho avuto due pessime esperienze) in cui è sicuro solo il premio da pagare, mentre al momento del rimborso saltano fuori una serie infinita di ostacoli e cavilli legali.

 

Siamo scettici, insicuri, quindi cerchiamo online le esperienze degli altri:

 

 

Purtroppo l'affidarsi ai pareri e alle opinioni degli altri viaggiatori che hanno già usato queste assicurazioni è sbagliato: troppo spesso i commenti che si trovano in rete sono incompleti e fuorvianti, se non proprio completamente errati. Cerchi certezze e trovi confusione. Ne ho analizzati tanti e ho visto che ci sono due problemi principali:

 

  • Quasi nessuno si legge il contratto con attenzione, o se lo leggono in molti non lo capiscono (comprensibile perché sono lunghi contorti e complicati), quindi spesso si hanno aspettative sul servizio basate solo sulla propria fantasia e non su quanto è scritto sul contratto (che è l'unica cosa che conta). In particolare un punto troppo spesso non considerato o non capito sono le esclusioni.
    Questo è il problema principale: la maggior parte delle persone danno consigli sbagliati perché non hanno proprio capito come funziona il contratto assicurativo, o non sono capaci di cogliere il punto della questione, o sottovalutano aspetti importanti. Troppi esperti improvvisati danno consigli a sproposito.

  • Inoltre chi commenta online estrare una regola generale dalla sua esperienza personale. Comprensibile, ma non utile.

Su questo caos mediatico si innestano le tante storie vere di persone oggettivamente frustrate perché la loro giusta e legittima richiesta di rimborso è stata rifiutata, o non sono stati proprio considerati dal servizio clienti. (vedi anche a fondo pagina)

 

Quindi in definitiva:

 

non giudicare l'affidabilità di un'assicurazione viaggi dalle recensioni online

 

La scelta di una buona assicurazione deve essere basata su altre valutazioni.

 

come valutare l'affidabilità di una buona assicurazione viaggi

Premesso che a priori è impossibile stabilire con assoluta certezza la piena affidabilità di una assicurazione di viaggi, che ti consiglio di fare è restringere il campo di scelta a poche assicurazioni che da elementi concreti e verificabili sembrano essere meno inaffidabili delle altre. In particolare gli elementi da verificare sono:

 

  • Solidità della compagnia
    Misurabile in primo luogo dal capitale sociale versato e dall'indice di solvibilità (per entrambi: più alto è il numero meglio è), ma anche dagli anni di presenza sul mercato.

  • Contratto
    A mio avviso questo è l'elemento più importante: deve essere chiaro, completo, inequivocabile (verbi al futuro e all'infinito e non al condizionale, descrizione di condizioni assolute e non ipotetiche), ben scritto, lineare (cioè senza continui rimandi ad altri paragrafi), non ripetitivo (una definizione o circostanza non deve essere ripetuta due volte senza motivo, genera solo ambiguità).
    Per questo motivo penso che la ERV sia un'ottima compagnia: ha il contratto scritto meglio di tutte le altre.

  • Esclusioni e vantaggi unilaterali nel contratto
    Più il contratto presenta esclusioni, più le clausole sono vessatorie e assurdamente restrittive, più la società si assicura vantaggi di decisioni unilaterali nel contratto (ad esempio se c'è scritto che l'intervento di assistenza è a insindacabile giudizio della centrale operativa), meno la compagnia è affidabile.

  • Modalità di rimborso
    L'impegno al pagamento anticipato è più affidabile del rimborso a posteriori.

  • Importo del premio assicurativo
    Visto che a parità di condizioni il rischio è uguale per tutti gli assicurati, le compagnie che chiedono un premio minore avranno una disponibilità minore a pagare.
    Sfortunatamente non vale l'inverso: le compagnie che chiedono un premio maggiore hanno una disponibilità maggiore a pagare, ma non per questo automaticamente pagano sempre senza problemi.

  • Trasparenza ed organizzazione del sito internet
    Anche il sito internet della compagnia è indice di affidabilità: quanto più è chiaro, comprensibile, user-friendly, accurato, ricco di informazioni, con le caratteristiche delle polizze chiaramente riepilogate in tabelle chiare e comprensibili, e con la presenza del download dei contratti dove è descritta la polizza, meglio è.
    Ad esempio a mio avviso il sito Travel Guard non è fatto bene (poche informazioni e soprattutto dalla pagina dei preventivi non puoi scaricare le condizioni delle polizze) mentre quello di ERV è ottimo.

  • Caratteristiche societarie della compagnia
    E' fondamentale che abbia una sede in Italia: se non assolve ai suoi obblighi nei tuoi confronti gli puoi fare causa.

  • Caratteristiche organizzative
    Il centro emergenze da chiamare deve avere operatori italiani che parlano italiano: descrivere un'emergenza medica in inglese oppure in italiano ad una persona che non lo parla/capisce bene può essere causa di tragici malintesi e fraintendimenti.

  • Esperienze negative di altri clienti
    Come detto all'inizio è difficile filtrare le opinioni valide tra le tante presenti in internet: le storie potrebbero essere incomplete o tendenziose (comprensibile dal punto di vista umano se ci si è sentiti trattati ingiustamente, o se peggio ancora si è vissuta una tragedia, ma poco utile per noi che vogliamo valutare oggettivamente l'affidabilità di una compagnia). Ma soprattutto dal punto di vista numerico è un dato difficile/impossibile da valutare correttamente: non abbiamo a disposizione i numeri totali degli assicurati, degli infortuni, numero e importo dei rimborsi per poter estrapolare una valutazione di affidabilità. Se ad esempio troviamo dieci storie negative sulla compagnia A e solo 2 sulla compagnia B possiamo pensare che A è peggio di B, ma questo non sarebbe vero se A serve ogni anno 100.000 clienti e B solo 10.000 (inoltre dovremmo valutare gli anni di attività sul mercato delle due compagnie). 

 

Purtroppo non ci sono dati statistici disponibili, e questo non aiuta.

 

le assicurazioni viaggio consigliate

Per il mercato italiano ci sono diverse polizze disponibili (ricorda di prendere in considerazione solo le polizze offerte da grandi gruppi assicurativi che abbiano una filiale in Italia). Ho analizzato (quasi) tutte quelle a disposizione e tra le tante consiglio:

 

ERV assicurazione viaggi 100x35          Columbus assicurazione viaggi

 

Clicca sui loghi per accedere ai siti e fare un preventivo.

N.B. considera che su queste posso anche farti avere uno sconto sulle tariffe base.

 

Non ti fermare ai preventivi e leggi le recensioni approfondite:

 

Columbus Direct viaggi

Columbus Direct

Columbus propone un'ottima assicurazione viaggi ad un prezzo molto competitivo: la polizza base "assistenza" copre le sole spese mediche (cioè l'essenziale da avere) ma con anticipo di tutte le spese e buona affidabilità, mentre la polizza "premium" ha anche l'annullamento viaggio, a buon prezzo.
Leggi la recensione approfondita su Columbus Direct.

ERV assicurazione viaggi

ERV - Europäische Reiseversicherung

ERV è un'assicurazione viaggi davvero ottima, difatti è anche tra le più costose, ma la qualità si paga: contratto chiaro e preciso, ottime condizioni di copertura (consiglio la polizza di "classe A"), efficienza e serietà tedesche, gruppo solido, grande esperienza assicurativa alle spalle.
Leggi la recensione approfondita su ERV.

 

 

perché le assicurazioni a volte non pagano

Rimane però un dato di fatto: anche escludendo tutti quei casi in cui le persone (in buona fede) non hanno capito come funzionava il contratto assicurativo, a volte le compagnie assicurative non pagano il dovuto. A volte anche le migliori. Perché?

 

Da quello che ho visto principalmente per 3 fattori:

 

  • sono gli italiani che provano a fregare le compagnie, non viceversa
    Le compagnie che rimbalzano il cliente e non pagano il dovuto è un fenomeno principalmente italiano, perché in Italia molti/troppi italiani disonesti provano a fregare le assicurazioni: in molti paesi esteri (non tutti) le assicurazioni pagano e assistono sempre senza discutere perché i loro clienti non provano mai a fare i furbi, quindi non c'è motivo di dubitare delle richieste di risarcimento.
    Qui in Italia invece partono prevenuti e alzano un muro difensivo: i filtri non funzionano bene e spesso ci vanno di mezzo le persone oneste, come me, come te.
  • l'idiota di turno
    Purtroppo ogni tanto anche nelle migliori compagnie ti trovi di fronte l'idiota di turno. Non è malizia: non riesci ad ottenere il servizio che ti spetta perché la persona che ti ritrovi di fronte è un imbecille. Capita, specialmente nei call center dove gli stipendi non sono molto alti (quelli svegli trovano di meglio da fare).
  • fattori esterni alla compagnia
    A volte le compagnie assicurative non pagano il dovuto per fattori esterni. Un esempio di causa esterna è in questo racconto di mancato rientro sanitario dalla Groenlandia che probabilmente ha contribuito alla morte del passeggero: visto che il dottore della nave non ha riconosciuto le gravi condizioni di salute del passeggero non ha dato a Mondial Assistance nessun elemento per autorizzare il rientro sanitario (almeno questo è quanto io ho capito leggendo la storia).

 

 

E inoltre l'affidabilità è solo uno degli aspetti da considerare:
leggi la mia guida alla scelta dell'assicurazione per avere una panoramica più completa.

 

consigli per scegliere una buona assicurazione viaggi

 

 

esclusione di responsabilità

Tutti i miei approfondimenti e consigli della guida alla scelta dell'assicurazione sono gratuitamente a tua disposizione, ma ovviamente non rispondo in nessun caso di qualsiasi problema tu possa avere. Anche con assicurazioni che consiglio nel sito, anche se qualcosa che dovessi aver scritto risultasse inesatta o incompleta o non più attuale.

 

in ogni caso io non mi assumo nessuna responsabilità
per qualsiasi problema con l'assicurazione

 

Questo essenzialmente per due motivi fondamentali: la mia consulenza viaggi e i miei consigli sono assolutamente gratuiti, e ad ogni modo io non ho nessun rapporto diretto con le compagnie di assicurazione che consiglio in questa guida.


Leggi attentamente anche le mie condizioni di servizio.

 

Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

seguimi su Facebook 16  Google color 16  Twitter 16  Youtube 16

 

 

 

questo sito ha +800 pagine   scoprile

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

FAQ (domande frequenti)

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.