logo Uberti consulenza viaggi

Europa Bulgaria Sofia

Uberti consulenza viaggi destinazioni

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Sofia: origine del nome e statua di S.Sofia

storia e curiosità

 

La città di Sofia è la capitale della attuale Bulgaria dal 1879, dopo la liberazione russa dal dominio ottomano nel 1878. Ma la città ha origini antiche, si dice sia la terza capitale europea più antica (dopo Roma e Parigi) e soprattutto ha cambiato più volte nome nel corso dei secoli.

 

La storia di questa evoluzione etimologica è molto interessante, soprattutto perché ti porta a scoprire che la statua di Sofia eretta nel 2001 e con gran clamore dedicata alla città ha un simbolismo completamente sbagliato e si tratta di un clamoroso errore. 

 

 

1) Serdica, il nome originario

La città in origine si chiamava Serdica, o Serdika o Sardica (in greco Σερδική oppure Σαρδική) e venne fondata nel VII sec a.C. dalla tribù celtica dei Serdi che abitò la Tracia, regione oggi corrispondente alla Bulgaria sud-orientale, Grecia nord-orientale e alla Turchia europea. Nel corso dei secoli vennero poi assorbiti dai Traci, anche se mantennero a lungo la loro cultura di stampo celtico.

Per un breve periodo durante il IV sec a.C. la città venne conquistata da Filippo II di Macedonia, passando poi alla sua morte sotto il governo di suo figlio Alessandro Magno.

 

 

2) Ulpia Serdica, il nome romano

Nel I sec a.C. la città venne conquistata dai romani e rinominata Ulpia Serdica, diventando poi il centro amministrativo della regione e conoscendo un fiorente periodo di espansione.

Nel 46 d.C. l'imperatore Claudio istituì la  , da non confondere con la , nei territori dell'attuale Romania Bulgaria nord occidentale e parte dell'Ungheria).

La provincia romana della Dacia fu istituita nel 106 d.C. e poco dopo smembrata in due parti, di cui una fu amministrata proprio da Ulpia Serdica.

N.B. da non confondere con la provincia romana della Tracia istituita dall'imperatore Claudio nel 46 d.C.

Dell'antica città romana sono/saranno visibili i resti nelle aree museali connesse alle nuove fermate della metropolitana (sono state infatti ri-scoperte durante i lavori di scavo). Di particolare interesse è anche l'anfiteatro romano di Serdica, attualmente inglobato nell'hotel Arena di Serdica.

 

Nell'anno 343 d.C. papa Giulio I indisse il Concilio di Sardica, che si tenne in una chiesa sui cui resti sorge oggi la chiesa di Santa Sofia (edificata nel VI sec d.C.), da cui poi la città prenderà il nome.

 

 

3) Triaditsa, il nome bizantino

Nel 447 la città venne conquistata e distrutta dagli Unni durante le campagne balcaniche di Attila. Venne ricostruita dall'imperatore bizantino Giustiniano I e rinominata Triaditsa. Rimase sotto il dominio bizantino fino all'anno 809.

 

 

4) Sredets, il nome slavo

Nel 809 d.C. la città divenne parte del primo impero bulgaro (di cui non era però la capitale) e rinominata Sredets. Nel corso del tempo accrebbe la sua importanza e divenne centro di commerci e manifatture.

Il nome slavo "sredets" significa "nel mezzo", ad indicare che la città era in posizione centrale rispetto alla regione di cui era capoluogo. Per verificare il significato di questo nome puoi andare su Google translator , digitare "sredet" , chiedere di tradurlo da bulgaro a italiano, accettare il suggerimento di traslitterazione in cirillico "Forse cercavi: Средец", cancellare l'ultimo carattere cirillico ц e premere il pulsante "traduci": otterrai come traduzione "medio".

 

 

5) Sofia, il nome attuale

La città slava Sredets nel 1376 venne rinominata Sofia, dalla chiesa di Santa Sofia dove si tenne il concilio nel 343 d.C.

 

Un aspetto importante da sottolineare, perché fonte di molti equivoci, è il fatto che la chiesa di Santa Sofia nella capitale bulgara, come l'omonima ad Istanbul (anche conosciute come Hagia Sophia) NON sono dedicate alla santa cristiana S.Sofia martire romana del II sec, ma alla "divina saggezza" di Dio.

 

Quindi la martire cristiana non ha nulla a che vedere con la capitale bulgara.
Cosa che però non preoccupò gli attenti amministratori della città il decennio scorso, quando hanno deciso di costruire sul luogo dove sorgeva la vecchia statua di Lenin (e se guardi bene i palazzi sullo sfondo vedrai ancora un tondo di marmo con pugno e martello) una nuova magnificente statua dedicata alla Santa Sofia martire cristiana nell'intento di celebrare le nobili origini della città.


Furono prontamente avvisati da tutta la comunità intellettuale locale dell'imbarazzante errore, ma inspiegabilmente non vollero assolutamente sentire ragioni e andarono avanti col loro progetto, fino a realizzare questo "capolavoro"

 

statua santa Sofia

 

Realizzata dallo scultore bulgaro Georgi Chapkanov e dall'architetto Stanislav Kostantinov, è stata innalzata su una colonna di 24 metri dall'altro lato della chiesa Sveta Nedelya, praticamente di fronte allo Sheraton.

 

La statua abbonda di simboli ... quasi tutti sbagliati!!! La corona turrita fa parte dell'iconografia classica, ma il gufo e la corona di alloro sulle braccia sono invece simboli pagani, cioè esattamente ciò che la santa martire e le figlie si rifiutarono di adottare non rinunciando alla loro fede cristiana, atto che pagarono con la vita.

 

Io aggiungerei anche che ricorda molto più una ballerina dei locali night club piuttosto che una santa cristiana, ma a questo punto è un dettaglio minore se comparato con l'incredibile errore di aver dedicato il simbolo della città alla persona sbagliata!

 

 

Cosa vedere a Sofia:

 

Alexander Nevsky Cathedral Sofia

cattedrale Alexander Nevski

La cattedrale ortodossa di Sofia intitolata ad Alexander Nevski è l'icona più riconoscibile della città. Costruita in stile neo-bizantino tra il 1882 e il 1912 era originariamente dedicata ai santi Cirillo e Metodio, ma nel 1924 venne ribattezzata alla memoria di Alexander Nevski, eroe nazionale russo famoso per le sue gesta militari piuttosto che per la sua santità.
chiesa di Boyana Sofia Bulgaria Unesco

chiesa di Bojana

Indipendentemente dal tuo livello di passione per l'arte ti consiglio vivamente di visitare la chiesa di Bojana: è probabilmente la cosa più bella e interessante da fare a Sofia. Tutte le sue pareti interne sono completamente ricoperte da un ciclo di affreschi di incredibile vivacità espressiva, realizzati a partire dal 1259. Leggi l'articolo di approfondimento sulla chiesa.

chiesa santa Sofia Bulgaria

chiesa di Santa Sofia

La chiesa di Santa Sofia a Sofia in Bulgaria è a mio avviso la più interessante della città, considerando che l'origine del nome Sofia deriva da questa chiesa. La chiesa ha avuto nei secoli una storia molto travagliata: è stata distrutta molte volte, e altrettante volte ricostruita, anche per diverse confessioni. Leggi l'approfondimento su Santa Sofia.

musei Sofia Bulgaria

i musei

Anche se non possono competere con i musei di New York o di Parigi le esposizioni della capitale bulgara hanno qualche spunto interessante da offrire, soprattutto riguardo la storia nazionale, e se durante il tuo soggiorno hai abbastanza tempo puoi visitarne qualcuno secondo i tuoi interessi. Recensione dei musei più importanti.

 

 

Consigli e informazioni utili per organizzare il viaggio:

 

pacchetti vacanza Bulgaria

pacchetti volo+hotel per Sofia

Se il tuo viaggio in Bulgaria è solo verso Sofia allora ti consiglio di verificare le offerte dei pacchetti volo+hotel proposti da Expedia: sono assolutamente affidabili, veloci da ricercare e semplici da prenotare, e hanno sempre ottimi prezzi. pacchetti vacanza Expedia

taxi Sofia Bulgaria

taxi a Sofia

Usare il taxi a Sofia costa pochissimo: una corsa da un punto ad un'altro della città può costare pochi euro, e dall'aeroporto al centro il prezzo standard è circa 5€. Però qui ancor più che in altri posti bisogna stare attenti a non farsi fregare: i tassisti provano spesso a spillare soldi ai turisti, e quasi nessuno parla inglese. consigli utili per non farsi fregare

assicurazione viaggio Bulgaria

assicurazione di viaggio

Di solito non ci pensa quasi nessuno, ma io consiglio di fare sempre l'assicurazione di viaggio quando si va in Bulgaria: è vero che come cittadini europei abbiamo in teoria diritto all'assistenza sanitaria gratuita esibendo la nostra tessera TEAM, ma capita spesso che ti fanno pagare comunque. L'assicurazione costa poco e ti può aiutare in caso di necessità.

 

 

photocredit immagine di copertina: Dennis Jarvis

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui io posso guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La mia commissione non incide sul costo totale, quindi usare i miei link a te non costa nulla e ripaga il mio servizio di consulenza viaggi che offro gratuitamente. maggiori informazioni

 

Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

seguimi su Facebook 16  Google plus  Youtube 16

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Hai già prenotato un hotel?    ... sicuro di aver scelto bene?     verifica

mappa destinazioni

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

la mia esperienza: Linkedin

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

video presentazione Uberti consulenza viaggi

Salva

Salva

Salva

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.