logo Uberti consulenza viaggi

Europa Islanda 3

Salva

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui io posso guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La mia commissione non incide sul costo totale, quindi usare i miei link a te non costa nulla e ripaga il mio servizio di consulenza viaggi che offro gratuitamente. maggiori informazioni

 

Islanda orientale

guida di viaggio con foto recensioni e informazioni utili

 

L'Islanda orientale è meno spettacolare di altre regioni dell'isola e quindi generalmente chi fa un viaggio lungo la Hringvegur ci passa abbastanza velocemente. Se si ha tempo a disposizione c'è comunque qualche destinazione interessante: il lago Lagarfljót con le cascate Hengifoss e Litlanesfoss, e i fiordi orientali.

 

fiordi-est-1

photocredit: Jonathan

 

 

Questa è una guida alle destinazioni più belle e interessanti dell'Islanda orientale:

 

ring road Islanda orientale

la Hringvegur nell'Islanda orientale

La Hringvegur è la strada 1 che fa il giro completo di tutta l'Islanda (per questo anche detta Ring Road) e visto che non ci sono alternative è la strada che tutti i turisti seguono. Solitamente è sempre asfaltata ma nell'Islanda orientale il tratto prima di Egilsstaðir e alcuni nei fiordi orientali sono in pietrisco. Mappe e approfondimento.

Egilsstadir Islanda

Egilsstaðir

Il piccolo (e brutto) paesino di Egilsstaðir è totalmente insignificante, ma è anche la cittadina più grande e importante di tutta l'Islanda orientale. Da qui passa la Hringvegur e può comunque essere scelto come base per esplorare la zona del lago Lagarfljót e le cascate Hengifoss e Litlanesfoss.

Lagarfljot Islanda

lago Lagarfljót

Il Lagarfljót è un lago stretto e lungo originato dal fiume omonimo, non molto lontano da Egilsstaðir. Sulle sue sponde si trovano le due cascate descritte di seguito, ma è famoso principalmente per un mostro che vive nelle sue acque che fa parlare di sè da secoli, e recentemente è anche stato filmato in un video (a mio avviso falso).

Hengifoss Islanda

le cascate Hengifoss e Litlanesfoss

Queste due cascate si trovano quasi sulle sponde del lago Lagarfljót, da cui sono facilmente raggiungibili. La Hengifoss è quella più bella e interessante: con i suoi 120 metri di salto è la seconda cascata più alta d'Islanda. La Litlanesfoss si trova a metà strada sul sentiero che porta alla prima e cade in un anfiteatro basaltico.

fiordi orientali Islanda

i fiordi orientali

La zona dei fiordi orientali è meno bella e interessante di quella dei fiordi occidentali, ma se si ha sufficiente tempo a disposizione e si è fortunati con il tempo può essere comunque un'interessante deviazione. Attenzione però: alcuni tratti di strada in questa zona non sono asfaltati.

 

 

mappa delle destinazioni in Islanda

Questa mappa visualizza tutte le destinazioni più belle e interessanti d'Islanda:

 

 

destinazioni principali  destinazioni secondarie  turchese cascate/laghi  natura

 

 

 

Guida alla scoperta delle altre regioni islandesi:

 

Islanda sud occidentale

Islanda sud occidentale

La zona più bella e interessante dell'Islanda sud occidentale è il sopra citato Circolo d'Oro, ma la regione offre anche altre tappe interessanti: le cascate Seljalandsfoss e Skógafoss, la calotta glaciale del Mýrdalsjökull, il promontorio di Dyrhólaey e la spiaggia di Reynisfjara. Interessante ma non accessibile il vulcano Hekla.

Islanda sud orientale

Islanda sud orientale

Le grandi attrazioni di questa zona sono il ghiacciaio del Vatnajökull (la più grande calotta glaciale del pianeta dopo i poli), e la splendida laguna glaciale di Jökulsárlón che si estende ai suoi piedi. In particolare la laguna glaciale è una tappa imperdibile per gli amanti della fotografia. Presente anche qualche cascata.

Islanda nord orientale

Islanda nord orientale

Il baricentro dell'interesse turistico nell'Islanda nord orientale è il lago Mývatn, attorno a cui si trovano buona parte delle destinazioni più belle e interessanti della regione. L'altra zona di interesse è il canyon di Jökulsárgljúfur, adesso integrato nell'area del parco nazionale Vatnajökull, dove si trova anche la Dettifoss, una delle cascate più famose.

Islanda fiordi occidentali

i fiordi occidentali

La zona dei fiordi occidentali è molto bella dal punto di vista paesaggistico, ma spesso viene tagliata fuori dagli itinerari per mancanza di tempo o per le difficoltà ad esplorare tutta la zona (non tutte le strade sono asfaltate). Guida con foto video e informazioni utili sui fiordi più belli e interessanti.

Islanda interno

l'interno dell'Islanda

Le regioni interne dell'Islanda offrono un paesaggio desolato e selvaggio, ma nel suo insieme sicuramente affascinante per gli amanti della natura incontaminata. Io però sconsiglio vivamente di avventurarsi nelle zone dell'interno: le piste sono difficili, passa poca gente e potrebbe diventare pericoloso. Meglio rimanere sulla Hringvegur.

 

 

Consigli per organizzare il viaggio in Islanda:

 

Islanda clima quando andare

quando andare - clima e temperature in Islanda

I mesi migliori per andare in Islanda sono sicuramente giugno luglio e agosto: le giornate sono lunghe, il clima buono (anche se puoi comunque trovare giorni di pioggia e freddo) e le strutture ricettive sono tutte aperte. Molto più rischiosi maggio e settembre. Metti comunque in conto una 5-6 giorni di brutto tempo su due settimane di viaggio.

hotel Islanda

guida alla scelta e prenotazione degli hotel in Islanda

In Islanda quasi tutti gli alloggi a disposizione dei turisti sono spartani, ma generalmente sono sufficientemente puliti. Il problema non è dunque trovare un alloggio decente ma il prezzo: domanda elevata e offerta limitata portano a prezzi assurdi per sistemazioni senza nulla di particolare. Bisogna dunque dimenticare gli standard continentali.

assicurazione viaggio Islanda

assicurazione di viaggio

Visto che l'Islanda fa parte dell'Europa si può ricevere assistenza in caso di emergenza medica con la semplice Tessera Sanitaria italiana, quindi quasi nessuno pensa a farsi un'assicurazione: sbagliato! Bisogna pagarsi da soli le normali visite o cure mediche, e soprattutto il rimpatrio aereo sanitario. Meglio avere una buona assicurazione.

tenda in Islanda

campeggiare in Islanda

Presi dalla disperazione dei prezzi altissimi per gli alloggi sempre più viaggiatori cominciano a considerare l'opzione di dormire in tenda in Islanda per risparmiare. Io lo sconsiglio vivamente: il clima islandese è rigido anche in estate, e trovarsi a piantare la tenda sotto la pioggia sferzante o vedersi sradicare la tenda dal vento gelido è una pessima esperienza.

 

photocredit immagine in copertina: Jonathan

Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

seguimi su Facebook 16  Google plus  Youtube 16

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Hai già prenotato un hotel?    ... sicuro di aver scelto bene?     verifica

mappa destinazioni

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

la mia esperienza: Linkedin

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

video presentazione Uberti consulenza viaggi

Salva

Salva

Salva

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.