logo Uberti consulenza viaggi

guida viaggio New York City

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

guida di viaggio New York City

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

incidenti elicotteri New York

analisi ragionata della sicurezza

 

Solo a seguito di un incidente avvenuto nel 2018 che ha poi avuto parecchio spazio sui media americani e internazionali parecchi viaggiatori italiani si sono preoccupati della sicurezza dei voli panoramici in elicottero, e ho potuto osservare un drastico calo nelle vendite dei tour aerei di questo tipo.

Giustissimo che in vacanza si evitino attività rischiose e ci si concentri solo su esperienze piacevoli senza stress, ma onestamente non doveva servire l'incidente del 2018 per realizzare che un volo in elicottero sia comunque un'esperienza potenzialmente rischiosa: come tutti gli oggetti volanti anche gli elicotteri possono precipitare, causando la morte dei passeggeri, ed è assolutamente normale che ogni tot ore di volo un certo numero di elicotteri si schianti a terra. Capita anche agli elicotteri migliori e ai piloti più bravi. Si possono aggirare le leggi italiane, ma la legge di gravità è ineluttabile.

 

ATTENZIONE: ci tengo a precisare che scrivo questo lungo articolo solo con l'intento di analizzare seriamente i fatti avvenuti e fare qualche riflessione su statistiche e sicurezza dei voli in elicottero, senza alcun interesse a difendere e promuovere i voli panoramici su New York. E' vero che guadagno buone commissioni se qualche visitatore del mio sito compra un biglietto tramite i miei link, ma quei pochi euro di potenziale guadagno sono assolutamente trascurabili in confronto alla mia reputazione. Sono convinto che il successo del mio sito dipenda sia dai contenuti di qualità sia dall'impegno costante nel dire sempre le cose come stanno: dire la verità è importante, sia per motivi etici, sia per l'effetto pratico che le persone se ne accorgono e alla lunga premiano la verità con la fiducia.

 

Se non ti va di leggere tutto il riassuntone è:

 

SI, i voli in elicottero comportano rischi

 

Doveva essere chiaro anche prima di leggere le notizie sugli incidenti. Se compri un biglietto per i voli panoramici su New York accetti il rischio che l'elicottero possa precipitare. Come accetti il rischio che l'aereo che ti porta a New York precipiti nell'Atlantico. Come accetti il rischio di morire in auto quando la guidi, o morire in vari orribili modi come esci di casa. E pensandoci bene puoi morire malamente anche in casa a causa di incidenti domestici vari.

L'unica differenza è la probabilità statistica che questi incidenti mortali avvengano. Tutto qui.

Questo è ciò che rimane quando si screma via la giusta e comprensibile emozione per le morti dei passeggeri e il sensazionalismo allarmista che ti hanno messo in testa i giornali.

 

Vediamo però di analizzare razionalmente i fatti:

 

 

tutti gli incidenti

Dalle informazioni che sono riuscito a raccogliere questi sono stati gli incidenti aerei che hanno coinvolto elicotteri nei cieli di Manhattan negli ultimi 12 anni:

 

  • luglio 2006
    Per un guasto al rotore un elicottero precipita nell'Hudson River. Nessun morto.

  • agosto 2009
    Un elicottero collide in volo con un piccolo aeroplano privato sopra l'Hudson River. Muoiono tutte le persone coinvolte: 6 sull'elicottero e 3 sull'aereo.

  • ottobre 2011
    Un elicottero si schianta sull'East River. Due morti.

  • marzo 2018
    Un elicottero si schianta sull'East River. Cinque morti.

  • maggio 2019
    Un elicottero finisce nell'Hudson River in fase di atterraggio. A bordo c'era solo il pilota, che sopravvive.

  • giugno 2019
    Un elicottero si schianta sul tetto di un grattacielo a Manhattan. Non c'erano passeggeri, ma muore il pilota.

 

Di questi incidenti circa metà riguardano elicotteri privati o a noleggio per privati, mentre gli incidenti del 2006, 2009 e 2018 sono di elicotteri che offrono tour panoramici ai turisti: della Liberty Helicopter nel 2006 e 2009, e della FlyNYON nel 2018, ma l'elicottero era sempre della Liberty Helicopter.

Le due compagnie hanno comunque rapporti: il fondatore della FlyNYON è Patrick Day Junior, figlio del direttore delle operations della Liberty Helicopter Patrick Day Senior.

 

 

l'incidente FlyNYON

E' il più recente tra quelli di elicotteri per tour panoramici, ed è quello che ha avuto la maggiore attenzione dei media, anche considerando la tragica morte di 5 passeggeri. L'elicottero era un Eurocopter AS350, mai coinvolto in altri incidenti prima di allora (anche se in un articolo online ho trovato un report di un altro incidente con l'AS350 e il pilota era Paul Tramontana, che poi divenne chief pilot proprio della Liberty Helicopter). Il volo era a portelloni aperti: era dedicato a chi voleva fotografare dall'alto New York, e viste le condizioni speciali del volo tutti i passeggeri erano assicurati ai sedili con speciali cinture di sicurezza. Proprio queste speciali cinture di sicurezza sono state la causa della loro morte: quando l'elicottero è precipitato in acqua l'impatto non sembra essere stato terribile, ma poi è affondato abbastanza velocemente e i passeggeri non sono riusciti a liberarsi delle loro cinture, affondando con l'elicottero. I soccorsi sono intervenuti prontamente, ma nemmeno i sommozzatori sono stati capaci di liberare facilmente i passeggeri intrappolati: due sono morti affogati, altri tre sono stati estratti ancora vivi, ma poi sono tutti e tre morti in ospedale poco dopo. Il pilota, che aveva cinture di sicurezza normali, è invece riuscito a liberarsi, ed è stato l'unico sopravvissuto.

 

Maggiori approfondimenti sull'incidente della FlyNYON.

(c'è anche un video dell'impatto in acqua)

 

 

i primi due incidenti Liberty Helicopter

Essendo di alcuni anni fa sono meno documentati rispetto a quello della FlyNYON del 2018, addirittura ripreso in diretta al momento dell'impatto.

Nel 2006 fortunatamente non ci furono morti, ma nel 2009 morirono tutte le persone sull'elicottero, pilota e passeggeri. La notizia ebbe particolare eco in Italia perché tutti e 5 i turisti sull'elicottero erano italiani.

L'incidente ebbe un forte impatto anche a New York e accese un dibattito non solo sulle regole di gestione del traffico aereo ma addirittura sull'eventualità di proibire definitivamente i voli turistici in elicottero, malvisti da parte dei residenti. Già 10 anni prima l'allora sindaco Rudolph Giuliani aveva respinto un'idea del genere quando il business dei tour in elicottero a New York valeva "solo" 60 milioni di dollari l'anno, e nel 2006 era arrivato a 290 milioni di dollari alla fine venne presa la stessa decisione di mantenerlo.

Maggiori informazioni nella mia pagina sugli incidenti Liberty Helicopter.

 

 

le conseguenze

A differenza di incidenti mortali in altri settori ciò che contraddistingue gli incidenti aerei, sia che coinvolgano aerei che elicotteri, è che si analizzano seriamente le cause e poi si implementano norme o procedure che dovrebbero evitare altri incidenti futuri dovuti a quella specifica causa.

Ad esempio dopo la collisione dell'agosto 2009 sono stati implementati cambiamenti nelle regole di volo nel corridoio aereo dell'Hudson River, con l'intento di separare gli spazi dedicati ad elicotteri ed aeroplani privati. E dopo l'incidente del marzo 2018 si sono riviste le norme per le cinture di sicurezza che trattengono i passeggeri di quei voli fotografici a portellone aperto.

 

 

questi tour sono pericolosi?

Ripeto il concetto espresso subito all'inizio: SI, tutti i voli in elicottero sono potenzialmente pericolosi, perché gli elicotteri possono precipitare a terra in malo modo, come tutti gli oggetti volanti inesorabilmente attratti dalla forza di gravità.

In particolare gli elicotteri sono da sempre coinvolti in più incidenti rispetto agli aerei: questo sia perché hanno più parti mobili e meccanismi più complessi (quindi è più probabile che si rompa qualcosa), sia perché sono più difficili da manovrare (è più probabile un errore umano), sia perché vengono usati per decollare o atterrare in zone spesso non pienamente libere da ostacoli (più probabile andare a sbattere contro qualcosa).

A leggere i dati raccolti dal National Transportation Safety Board pare che ci siano 9,84 incidenti ogni 100.000 ore di volo in elicottero, contro una media di 7,28 incidenti ogni 100.000 ore di volo di mezzi volanti in generale. Il che significa che un incidente in elicottero è il 35% più probabile rispetto a uno in aereo. Interessante però notare che le morti in elicottero sono leggermente minori rispetto a quelle in aereo, dovuto probabilmente al fatto che gli impatti sono meno traumatici ed è molto più facile uscire dalla carcassa di un elicottero rispetto a quella di un aereo (queste sono supposizioni mie, non basate su dati statistici).

 

Tornando ai voli panoramici in elicottero sopra New York: non avendo a disposizione dati sicuri e attendibili sulla manutenzione e sulla preparazione dei piloti si può solo presumere che volare su quegli elicotteri non sia più pericoloso che volare su altri elicotteri civili.

Io aggiungerei che visto che quel business porta un sacco di soldi e che ogni incidente è una mazzata per gli affari in teoria chi gestisce quegli elicotteri ha tutto l'interesse a farlo nel migliore dei modi per evitare conseguenze negative sui guadagni. Semplice legge degli affari. Però sono solo speculazioni.

 

Non ho a disposizione dati attendibili per paragonare i rischi dei voli panoramici per turisti sopra New York rispetto a quelli su altre destinazioni turistiche, ma la logica dovrebbe dire che sono esattamente gli stessi. O meglio proporzionali al traffico aereo e inversamente proporzionali alla remuneratività delle operazioni.

 

 

tu cosa consigli?

Io consiglio semplicemente di fare ciò che si sente: se hai paura e sei nervoso all'idea del volo in elicottero semplicemente lascia perdere.

Per quanto riguarda la sicurezza delle varie compagnie, quindi se consiglio una compagnia piuttosto che un'altra, se vuoi sapere da me quale sia la compagnia più sicura, onestamente non posso rispondere: dagli elementi che ho analizzato mi sembrano tutte uguali, ma non lo posso sapere con sicurezza. Ovviamente i dati critici sull'effettiva manutenzione degli elicotteri e sull'effettiva bravura dei piloti sono dati nascosti a tutti.

 

In particolare io declino qualsiasi responsabilità sulle informazioni e i consigli dati in queste pagine sui voli panoramici in elicottero.

 

 

meglio evitare Liberty Helicopter?

Visto che fin ora tutti gli incidenti di elicotteri per tour panoramici sono stati tutti con veivoli della Liberty Helicopter allora questa compagnia è peggio delle altre? E' più pericolosa? E' meglio evitarla?

Come detto prima senza dati precisi a disposizione e senza sapere come stanno veramente le cose all'interno di queste compagnie è impossibile rispondere con precisione.

Dal punto di vista statistico è normale che se Liberty Helicopter è la compagnia che vola di più in assoluto è anche normale che sia quella che alla fine ha più incidenti.

Se sia meglio o peggio di altre io non lo so dire: a me sembrano tutte uguali (ma posso sbagliarmi).

Io non ho interesse a promuovere o difendere la Liberty Helicopter: se vuoi fare un tour in elicottero puoi benissimo scegliere un'altra compagnia.

 

AGGIORNAMENTO
A seguito di ricerche più approfondite sull'incidente della FlyNYON sono venute fuori storie poco edificanti sulla Liberty Helicopter, storie che in un primo momento non avevo trovato visto che mi ero focalizzato sulla storia delle imbracature e sui dettagli tecnici degli incidenti.

Pare che il capo pilota Paul Tramontana sia stato 8 anni in prigione per aver ripetutamente accoltellato una donna durante una rapina a Long Island anni fa, più altre storie poco chiare che onestamente non ho nemmeno ben capito, e pare che il CEO Drew Schaefer abbia un passato oscuro con vari episodi di truffe economiche.

Va bene che al giorno d'oggi i giornali non sono mai pienamente affidabili, ma ho trovato queste notizie su più fonti e mi paiono pessime storie, che onestamente fanno un pò passare la voglia di volare con questa compagnia.

 

 

la mia esperienza

L'unica volta che sono salito su un elicottero per un volo panoramico onestamente non ho avuto paura: è più giusto dire che ero terrorizzato. Non fu a  New York ma in Nuova Zelanda, per arrivare su un ghiacciaio da cui si aveva una vista spettacolare sulle montagne da una parte e sull'oceano dall'altra. Da ingegnere mi rendevo perfettamente conto della pericolosità del frullatore volante su cui stavo salendo e dei vari problemi meccanici che avrebbero potuto portare ad un tremendo schianto e una morte orribile. Ricordo benissimo quella sensazione di ansia crescente prima di salire, il ghiaccio nelle vene quando mi incamminavo verso l'elicottero, il sudore freddo per il nervosismo, il continuo ripetermi "ma chi me l'ha fatto fare?!?", la paura crescente, il salto al cuore quando è decollato, e poi ... la meraviglia. Quando mi sono concentrato sulla bellezza dell'esperienza ho dimenticato la paura. E ha distanza di tanti anni il ricordo più forte e intenso non è quello della paura, ma quello dell'entusiasmo per un'esperienza diversa.

 

Credo che quello che ho scritto sia il concetto fondamentale di questa lunga pagina di dati e spiegazioni: dimenticare la paura, metterla in secondo piano decidendo (più o meno coscientemente) di voler rischiare qualcosa per vivere un'esperienza diversa.

E' però importante essere coscienti del fatto che il fatto di non pensare a quello che può accadere non cambia la sicurezza, non cambia il fatto che potenzialmente quell'elicottero può precipitare: i pericoli rimangono esattamente gli stessi, e in particolare sono gli stessi pericoli che esistevano esattamente uguali anche prima di interessarsi al problema scoperto casualmente dopo la lettura della notizia degli incidenti. Perché ogni tanto gli oggetti volanti si schiantano al suolo, prima o poi succede. Semplicemente decidiamo di non pensarci, perché altrimenti estendendo il ragionamento non usciamo più di casa.

 

Pochi giorni prima di scrivere questo articolo ho guidato sulla Großglockner Hochalpenstraße in Austria, una delle strade panoramiche più famose delle Alpi, e per la maggior parte del tempo sono stato malissimo al pensiero di uscire di strada e volare nell'abisso a causa dei tanti/troppi turisti scriteriati che invadono la tua corsia perché si distraggono a guardare il panorama o lo smartphone (davvero, un incubo, e veramente pericoloso). Come in elicottero mi son detto più volte "ma chi me l'ha fatto fare!?!". Però l'ho fatto lo stesso. E alla fine sono stato contento.

 

ATTENZIONE: con questo non voglio suggerire che la scelta giusta è sempre osare e vincere le proprie paure. Come detto prima la cosa giusta è fare quello che ti senti. Se hai davvero paura di prendere l'elicottero lascia perdere e fai altro (dopo trovi alternative meno pericolose per ammirare New York dall'alto), perché in fin dei conti è una vacanza e devi fare quello che ti fa stare bene, indipendentemente da quello che ti consigliano gli altri o le fredde statistiche sugli incidenti aerei.

 

 

recensioni delle varie compagnie

Oltre a Liberty Helicopter a New York operano diverse altre società, e studiandomi bene le offerte e le informazioni reperibili su internet onestamente mi sembrano talmente simili da poter essere considerate equivalenti: gli elicotteri sono sostanzialmente uguali, l'esperienza di volo identica, i piloti ugualmente esperti, i prezzi molto simili (per i tour standard). Confermo questa impressione anche alla luce degli incidenti avvenuti negli ultimi anni.

Certo quelle brutte storie sulla Liberty Helicopter mi hanno fatto un pò cambiare idea ... ma rimane il fatto che comunque la Liberty rimanga la compagnia più grande, che offre il maggior numero di voli.

Ho notato ad esempio che Expedia per il momento non vende più i voli della FlyNYON, ma continua a vendere quelli della Liberty.

 

Queste le recensioni di ogni compagnia:

 

Liberty Helicopter New York

Liberty Helicopters

La Liberty Helicopters è la compagnia più grande (ha 10 elicotteri in servizio su New York) e anche la più conosciuta e usata dai turisti. E' stata però coinvolta nell'incidente FlyNYON e in altri due incidenti in passato. Vedi anche la mia recensione approfondita con video e informazioni utili o vai direttamente alle offerte online.

Manhattan Helicopters

Manhattan Helicopters

recensione in preparazione

New York Helicopter

New York Helicopter

Anche i tour della New York Helicopter partono da 199$ a persona (+40$ tasse), ma in molte date i tour migliori sono anche più costosi. I due tour più venduti sono il "Liberty" e il "Central Park". Ti consiglio di controllare le offerte online su Expedia (affidabile, buoni prezzi, in Italiano). Le recensioni sono tutte positive: Tripadvisor.

HeliNY

HelyNY

I voli proposti dalla HelyNY sono a mio avviso molto interessanti perché oltre ad essere validi esattamente come quelli dei concorrenti hanno il vantaggio che possono essere inclusi nel Build Your Own Pass risparmiando così almeno il 15% sul costo del biglietto (che di base viene 214$ a persona). Recensioni tutte positive: Tripadvisor. Comprali tramite: Expedia.
Zip Aviation elicottero New York

Zip Aviation

I tour offerti dalla Zip Aviation sono simili/uguali agli altri: solito volo panoramico sopra New York. Il tour "Liberty Harbor" dura 12-15 minuti e costa 209$ a persona (+40$ tasse), il "Big City" dura 18-20 minuti e costa 289$/pax. Le recensioni sono tutte positive: Tripadvisor, Yelp. Ti consiglio di prenotare tramite Expedia: trovi i prezzi migliori ed è tutto spiegato in italiano.

FlyNYON tour fotogratico elicottero New York

FlyNYON - voli speciali per fotografi

I voli offerti da FlyNYON sono espressamente dedicati a chi vuole fotografare New York dall'alto: li effettuano con il portellone aperto e con pochi passeggeri. Prezzi da 219$ (+50$ tasse e assicurazione). Da leggere l'approfondimento sull'incidente del 2018 e la mia recensione della compagnia.

Wings Air Helicopter New York

Wings Air Helicopter

La Wings Air è una società specializzata in noleggi charter di elicotteri a privati, e ai turisti offre un pacchetto speciale "tour di coppia privato" sopra Manhattan a 625$ a coppia. Però non mi convince molto: a parte il costo notevole ha lo svantaggio di partire da un eliporto parecchio fuori New York (1h di guida senza traffico).
Vedi le offerte online.

 

Visto che sono tutte molto simili io suggerisco di comprare l'offerta migliore disponibile.

 

Se l'idea ti fa stare meglio puoi benissimo scegliere una compagnia diversa da Liberty Helicopter. O anche rinunciare del tutto al volo panoramico.

 

Un'alternativa per ammirare New York dall'alto sono i grattacieli:

 

Empire State Building Observatory

Empire State Building Observatory

L'Empire offre due osservatori distinti: il "Main Deck" all'86° piano, che è una terrazza all'aperto, ottima per fare foto, e il "Top Deck", che è una sala chiusa al 102° piano. Il biglietto standard (per il Main Deck, che a mio avviso basta e avanza), costa 38$/adulto e 32$/bambino: conviene sicuramente comprarlo tramite un pass.

Top of the Rock

Top of the Rock

Il Top of the Rock è la terrazza panoramica a 3 livelli del Rockefeller Center: due piani sono ambienti interni con grandi vetrate panoramiche, mentre al 70° piano c'è una terrazza all'aperto con panorama a 360° e a 260 metri di altezza da terra. Fantastico. Biglietti: 38$ adulti e 32$ bambini. Conviene comprarli inclusi in un pass.

One World Observatory

One World Observatory

Osservatorio al 102° piano del grattacielo One World (la Freedom Tower). Bello, tecnologico, multimediale, grande sala con le pareti a vetro e una vista davvero notevole. Ma prezzi troppo alti e regolamenti troppo rigidi. Biglietti a partire da 35$/adulto con data e orario fissato (soldi buttati se brutto tempo). Comprali su Expedia o inclusi nei pass Sightseeing, Flex o FreeStyle.

 

E volendo stare ancora più con i piedi per terra puoi pure goderti la vista di Manhattan che scorre davanti ai tuoi occhi comodamente seduto al piano scoperto dei bus seightseeing:

 

New York bus on off

sightseeing bus tours

Se nella tua visita a New York hai poco tempo a disposizione per vedere la città una buona idea è usare i sightseeing bus tours, cioè gli autobus turistici (quelli rossi scoperti) che seguono itinerari con fermate nei punti di maggiore interesse, e da cui puoi salire e scendere a piacimento.
Compagnie, itinerari, e consigli su quale scegliere.

 

 

Altre pagine dalla guida di viaggio a New York:

 

assicurazione viaggio Stati Uniti

assicurazione sanitaria

Per un viaggio negli Stati Uniti è necessaria un'assicurazione che copra eventuali spese sanitarie: formalmente non è obbligatoria, ma se avrai necessità di cure mediche i conti possono essere astronomici. Leggi con attenzione la mia guida alla scelta dell'assicurazione per orientarti tra le offerte e capire contratti e condizioni. Posso darti anche codici sconto.

scegliere hotel New York

scegliere e prenotare l'hotel

A New York gli hotel costano molto e trovarne uno buono a prezzo ragionevole è molto difficile nei mesi di alta stagione. Questa guida alla scelta dell'hotel ti aiuterà a trovare un buon albergo per ogni esigenza: economico, di lusso, romantico, B&B, qualità/prezzo. Comunque ti invito a contattarmi per un consiglio personalizzato: conosco molto bene gli hotel di New York City.

musical Broadway New York

spettacoli e musical

Assistere ad un musical di Broadway o di off-Broadway è un'ottima idea per le tue serate a New York se ti piace il genere. I biglietti è sicuramente meglio comprarli online, se possibile con largo anticipo, visto che il botteghino TKTS ormai non è più competitivo.
Recensioni e video dei musical più famosi e di successo.

New York pass

i PASS per risparmiare

Visto che a New York l'ingresso alle varie attrazioni (musei, luoghi di interesse, attività, ecc.) costa molto, sono stati creati degli speciali pass che permettono l'accesso ad una selezione di posti ad un prezzo forfettario, con un buon risparmio. Ce ne sono diversi, con un ampio range di prezzi e diverse modalità di funzionamento: vedi la mia tabella di confronto.

per l'attribuzione dei crediti delle immagini in copertina vedi la pagina dei photocredits

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui io posso guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La mia commissione non incide sul costo totale, quindi usare i miei link a te non costa nulla e ripaga il mio servizio di consulenza viaggi che offro gratuitamente. maggiori informazioni

 

scritto con amore e attenzione da
Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

FB , YouTube , Linkedin

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Hai già prenotato un hotel?    ... sicuro di aver scelto bene?     verifica

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

la mia esperienza: Linkedin

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

video presentazione Uberti consulenza viaggi

Salva

Salva

Salva

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.