logo Uberti consulenza viaggi

viaggio Stati Uniti

guida di viaggio negli USA

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

i bancomat negli USA

consigli ed errori da evitare

 

Solitamente il modo migliore per procurarsi dollari contanti da usare per le spese di viaggio negli Stati Uniti è prelevarlo in loco dai bancomat (vedi anche il mio articolo di approfondimento sul denaro contante negli USA), attenzione però ad usare solo quelli delle banche e a verificare prima di partire le condizioni delle carte di credito/debito da usare.

 

Negli Stati Uniti i bancomat, gli sportelli automatici da cui poter prelevare contanti (e non le carte tramite cui usarli, che in italiano sono comunque indicate come "bancomat"), si chiamano "ATM" o "ATM machine", dove ATM sta per Automated Teller Machine (che significa appunto sportello o cassa automatica).

 

consigli pratici

Per evitare problemi:

 

  • Prima di partire informati bene delle condizioni di prelievo/funzionamento/pagamento di tutte le carte che ti porti appresso.

  • Portati più di una carta, così se una si blocca, o ha qualche problema, o te la rubano, puoi usare le altre.

  • Preleva solo agli ATM delle banche, nel senso incassati nel muro di filiali di istituti bancari. Possibilmente di banche dal nome conosciuto. Meglio se non in zone isolate: meglio appare la banca meglio è. E possibilmente preleva solo durante gli orari di apertura della banca.

  • Evita sempre gli ATM "totem" che trovi sparsi in negozi, supermercati, casinò, 7-Eleven, pompe di benzina, ecc.

 

Per convincerti di questi ultimi due punti ti consiglio di leggere la storia dei problemi che ho avuto con un ATM in Florida nel paragrafo seguente: è lungo, ma molto istruttivo.

 

 

la mia disavventura

Nei miei vari viaggi negli Stati Uniti e all'estero in generale io mi sono sempre attenuto instintivamente alla buona norma di prelevare dollari contanti solo da ATM di filiali di banche, e in particolare di banche di cui almeno vagamente conoscessi il nome.

Poi una volta in Florida mi è capitato di ritrovarmi in un fantastico outlet dove mi sono distratto a fare shopping (con le carte di credito) ricordandomi solo all'ora di pranzo che avrei anche dovuto prelevare 500$ in contanti da usare in una crociera ai Caraibi che sarebbe iniziata due giorni dopo. Il giorno successivo avevo altri programmi. E poi il food truck messicano che ci aveva tanto ingolosito voleva solo contanti e non ne avevamo più. E poi ero stanco. Insomma un sacco di buone ragioni sbagliate. Così quando mi sono trovato davanti il bancomat della foto sotto a sinistra ho deciso che li avrei prelevati lì.

Mi sono detto: "l'hanno messo proprio davanti all'entrata del corridoio principale di questo outlet che è uno dei più importanti della Florida, non può essere non sicuro". E poi avevo riconosciuto il marchio "Travelex": ero sicuro di averlo visto più volte, anche se non avevo idea se fosse affidabile o meno. Mi era invece sfuggita la strana scritta in basso.

 

ATM USA problemi

 

E' stata una pessima idea: ho inserito la carta, avviato l'operazione, selezionato l'importo, inserito il pin, e ... vari rumori strani dall'interno del totem, qualche bip bip bip, la fessura da dove dovrebbero uscire le banconote NON si apre, mi risputa fuori la carta e mi emette una ricevuta di avvenuto pagamento, con tanto di commissione aggiuntiva. Sullo schermo compare la scritta "transazione avvenuta, grazie per aver usato il nostro servizio".

Ma non mi ha dato nessuna banconota!!!

Alla mia banca sarebbe risultata l'operazione, avrebbero prelevato la somma equivalente in euro (più la commissione), e io non avevo ricevuto niente!

Un furto di 500$!!!

Volevo urlare.

Sono andato a protestare all'ufficio informazioni del mall che stava proprio davanti al bancomat, dove mi hanno tranquillamente risposto che non era un problema loro: il bancomat era gestito da una società esterna e non dalla società proprietaria dell'outlet.

Ho insistito, al che mi hanno pure detto "... eh, si, in effetti quel bancomat stamattina ha fatto lo stesso scherzo a più persone, non sei il primo che si viene a lamentare di questa cosa ..." !!?!

A quel punto mi sono incazzato sul serio e gli ho fatto notare che pure se non è gestito da loro è disonesto e truffaldino non fare nulla per avvertire i clienti che vengono a spendere i soldi nel loro outlet. Hanno finalmente realizzato che forse avevo ragione e dopo 5 minuti è apparso un "out of order" improvvisato (che vedi nella foto a destra).

Io però rimanevo col mio problema: ho insistito nel rompere le scatole chiedendo cosa dovevo fare. Ho così scoperto che la polizia era completamente disinteressata: il mio era un semplice problema commerciale con una società, niente che riguardasse la polizia. Anzi i tizi del chiosco informazioni mi hanno fatto velatamente capire che era molto meglio non chiamare la polizia altrimenti i poliziotti si sarebbero pure potuti incazzare per aver perso tempo e magari ne avrebbero fatto perdere a me.

Mi hanno quindi suggerito di ispezionare bene il totem alla ricerca di contatti della società responsabile (hanno sempre detto "società" e non "banca").

Questo è stato il consiglio giusto: sul retro in basso ho trovato una etichetta con un numero di telefono.

 

Quindi questo è ciò che devi fare se ti ritrovi in una situazione del genere:

cerca l'etichetta e chiama il numero

Chiamare però non basta: devi essere molto agguerrito e parlare molto bene l'inglese.

 

Io ho chiamato, e dopo attese varie sono stato rimbalzato ad un altro numero. Anche il secondo numero non è stato di aiuto, anzi ha detto pure "sorry, non è un nostro problema". A quel punto ho iniziato ad urlare. Quindi mi hanno riattaccato in faccia.

Aaaarrrggghhhhhhaaaahhhhh!!!!!!!!!

Ho avuto l'idea di cercare "Travelex" sulle pagine gialle locali e così ho trovato un ufficio non troppo lontano dal mio hotel. Avendo già imparato che al telefono non avrei ottenuto nulla pianifico di andarci di persona la mattina dopo. E così faccio: la mattina dopo colazione vado in quell'ufficio (che non si capiva bene cosa fosse e cosa facesse nemmeno standoci dentro) e trovo una cortese impiegata che cortesemente mi dice tre volte in modo cortesemente diverso che lei capiva, era molto dispiaciuta, ma non poteva fare nulla perché Travelex non gestiva quel bancomat. Gli faccio vedere la foto (quella qui sopra) che per fortuna avevo fatto col cellulare (fai sempre foto del misfatto quando capita), col logo Travelex in bella vista, replica che lei capisce ma in realtà non può fare nulla.

Al che, controllando l'incazzatura, gli dico che secondo me è una truffa perché il logo Travelex c'è e quindi loro sono responsabili, e da dove vengo io le truffe si denunciano alla polizia ... alla parola "polizia" colgo un lampo di preoccupazione nello sguardo, quindi lo uso: dico cordialmente ma fermamente che io quel problema lo devo risolvere, che sono un turista in vacanza, che sono stato truffato e rapinato di 500$, che non mi va di mettere in mezzo la polizia, specificando che l'avrei chiamata da lì e fatta venire nel suo ufficio, pure capendo che lei non c'entrava nulla, e che avrei preferito risolvere il problema in altro modo. Lei gentile signora può aiutarmi a risolvere il problema?

A quel punto si è decisa: ha detto che non prometteva nulla, ma avrebbe fatto qualche telefonata. Dopo 10 minuti torna e dice che ha trovato il responsabile della banca (aahhhh, ma allora c'è una banca dietro!), che la banca era qualcosa tipo "Qui Quo Qua Royal Barbados Bank", e che spiegando che il signore italiano era very angry e che voleva chiamare la polizia alla fine gli avevano promesso di mettersi in contatto con la mia banca e sistemare tutto.

Esco da quell'ufficio con questa vaga promessa in mano e senza nessuna certezza, sudato, stanco, troppo stanco per continuare ad essere arrabbiato. E mi ricordo vagamente che io in teoria ero lì in vacanza.

Varie telefonate concitate con la banca in Europa, stress a mille perché il giorno dopo dovevo andare in crociera e volevo la risposta prima di sparire nel silenzio radio del Mar dei Caraibi ... e non risolvo nulla prima dell'inizio della crociera.

In qualche modo sono riuscito sempre a telefonare con Skype, o forse ho speso 37€ in telefonate e l'ho rimosso dalla memoria per sopravvivere allo shock.

Nel mezzo del Mar dei Caraibi attraccato in un porto più o meno civile mi arriva la conferma dalla mia banca che tutto è a posto. Tutto risolto, non ho perso i miei soldi.

 

Ma quanto tempo perso.

Quante arrabbiature evitabili.

 

Morale della favola: usa sempre e solo i bancomat delle banche, nel senso solo quelli incassati nel muro di una filiale fisica, possibilmente che si presenti bene, di una banca almeno vagamente conosciuta, che abbia chiari orari di apertura.

Anzi: possibilmente fai i prelievi solo negli orari di apertura della banca, così se qualcosa va storto entri subito e protesti subito, con gente che è per forza responsabile del problema e che lo deve risolvere.

 

P.S. Considera che se non parli inglese più che bene una situazione come questa non la risolvi facilmente: io l'ho riassunta parecchio, ma ho dovuto parlare tanto, capire cosa dicevano varie persone con voci non sempre facilmente comprensibili, cogliere il punto debole nella risposta dell'altro e usarlo subito per rivoltare la cosa a mio vantaggio ... serve padronanza del linguaggio e conoscenza di parecchi termini inglesi, anche tecnici.

 

 

Altri articoli sulle spese negli USA:

 

budget costo vacanza USA

stima dei costi di viaggio

Il budget per un viaggio negli USA deve prevedere i costi per: voli, hotel, autonoleggio, assicurazione, a cui poi sommare tutte le spese extra per pranzi/cene, ingressi, benzina, ecc. Il volo varia tra 400 e 1000€ a seconda del periodo e della destinazione, le altre spese dipendono da molti fattori: leggi l'articolo di approfondimento sul budget.

come pagare negli USA

come pagare

Negli Stati Uniti puoi pagare tutto con la carta di credito, anche i 3$ del caffè preso al bar. Ma visto che le carte di credito applicano sempre commissioni è bene pianificare in anticipo come pagare le spese (cosa in contanti e cosa con la carta).

dollari contanti negli USA

contanti

Anche se negli USA si paga tutto con la carta di credito (senza l'auto a noleggio non te la danno) io consiglio sempre di portarsi anche un pò di contanti. Bisogna però capire quanti te ne servono effettivamente e dove sia meglio cambiare gli euro in dollari (non farlo all'aeroporto).

mance negli USA

mance negli USA

La questione è complessa, ma si può riassumere in: le mance NON sono obbligatorie, l'onere di pagare i camerieri è del proprietario e non del cliente, le leggi USA prevedono una paga minima, e gli stipendi dei camerieri non sono così bassi come si pensa (a New York arrivano a 50-60.000$ l'anno).

 

Consigli utili per organizzare il viaggio negli USA:

 

voli Italia Stati Uniti

voli

Il costo del volo dipende da origine/destinazione e periodo di viaggio. Ti consiglio di non scegliere semplicemente il volo che costa meno, ma quello più funzionale al tuo viaggio: ad esempio nei viaggi on the road un errore da non fare è prendere un volo a/r invece che un open jaw (cioè col ritorno da un aeroporto diverso da quello di arrivo). Guida alla scelta e prenotazione dei voli.

assicurazione viaggio Stati Uniti

assicurazione di viaggio

Per un viaggio negli Stati Uniti è necessaria un'assicurazione medica: formalmente non è obbligatoria, ma se avrai necessità di cure mediche i conti possono essere astronomici. Leggi la guida alla scelta dell'assicurazione per orientarti tra le offerte e capire i complicatissimi contratti, poi contattami per un consiglio personalizzato. Ho anche codici sconto.

autonoleggio stati uniti

autonoleggio

Negli Stati Uniti si possono noleggiare ottime auto a prezzi relativamente contenuti, e in alcuni stati non si pagano nemmeno le one way fee. Dopo molte ricerche ho individuato i siti migliori da cui prenotare a prezzi molto vantaggiosi: scopri quali sono nella guida completa al noleggio auto negli USA.

per l'attribuzione dei crediti delle immagini in copertina vedi la pagina dei photocredits

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui io posso guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La mia commissione non incide sul costo totale, quindi usare i miei link a te non costa nulla e ripaga il mio servizio di consulenza viaggi che offro gratuitamente. maggiori informazioni

 

scritto con attenzione e dedizione da
Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

FB , YouTube , Linkedin

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Hai già prenotato un hotel?    ... sicuro di aver scelto bene?     verifica

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

New York - California

Maldive - Caraibi

Islanda - Londra

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

la mia esperienza: Linkedin

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

video presentazione Uberti consulenza viaggi

Salva

Salva

Salva

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.