logo Uberti consulenza viaggi

Uberti consulenza viaggi

Salva

Uberti consulenza viaggi destinazioni

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

coronavirus e viaggi

consigli e informazioni utili

 

AGGIORNAMENTO: questa pagina era stata scritta a inizio marzo, quando le persone si chiedevano ancora se continuare a viaggiare o meno, e io già ripetevo da giorni che era meglio rimanere a casa. Ovviamente con le misure di emergenza che hanno chiuso tutti in casa fino ad aprile i dubbi si sono risolti da soli.

Rimangono i dubbi su cosa fare dopo: continuo a ricevere email che mi chiedono consigli per organizzare viaggi all'estero (principalmente negli Stati Uniti) da giugno 2020 in poi. E io rispondo che per il momento è meglio non pensare a nessun viaggio all'estero prima del 2021 (meglio ancora rimandare tutto a dopo il 2022), dicendo che per quando potremo ricominciare ad uscire di casa nei primi tempi è meglio pianificare solo viaggi in Italia: sia per rimanere nella sicurezza del nostro paese, sia per sostenere patriotticamente l'economia italiana. Abbiamo la fortuna di stare nel paese più bello del mondo: amiamolo, sosteniamolo, scopriamolo meglio. Per viaggiare all'estero ci sarà tempo in futuro.

N.B. dando questi consigli io uccido la mia attività di consulenza viaggi (che genera guadagni solo dai viaggi all'estero), ma lo faccio volentieri per sostenere l'Italia.

 

 

Questo il testo originale della pagina del 5 marzo 2020:

 

Queste che seguono sono indicazioni di buon senso su come gestire viaggi e vacanze al tempo del coronavirus, sempre valide proprio perché basate sul comune buon senso e sulla conoscenza del mondo dei viaggi. Non inseguirò di continuo gli aggiornamenti della situazione come fanno i giornali.

 

In estrema sintesi:

 

  1. Fino a che durano le misure restrittive per il contenimento del contagio mi sembra ovvio che bisogna rimanere a casa. Non ci dovrebbe nemmeno essere bisogno di scriverlo. Ed era quello che consigliavo fin da fine febbraio.

  2. Quando l'emergenza sarà passata e potremo nuovamente tornare a viaggiare e concederci un minimo di distrazione e vacanze secondo me sarà meglio pianificare solo viaggi in Italia, direi fino a tutto il 2021 (fino a dicembre).
    Sia per evitare di essere sorpresi all'estero da nuove possibili ondate di contagio, sia per sostenere la nostra economia nazionale.

 

Il secondo punto lo riprendo meglio a fondo pagina.

 

 

partire o no?

N.B. questa pagina era stata scritta PRIMA dell'emissione delle norme ristrettive alla circolazione su tutto il territorio nazionale. Avevo dato il consiglio giusto, e non ci voleva molto: bastava avere un minimo di buon senso.

 

A fine febbraio inizio marzo ho ricevuto molte email con questa domanda:

 

avevo un viaggio in programma...
che faccio?
partire, rimandare o annullare?

 

Facile: basta lasciarsi guidare dalla logica e dal buon senso, ricordando che un eccesso di prudenza non ha mai ucciso nessuno, e che i continenti non li sposta nemmeno il virus, quindi se rimandiamo il tanto desiderato viaggio negli USA all'anno prossimo la Statua della Libertà e il Grand Canyon li troveremo sempre al loro posto, così come i turisti stranieri troveranno intatto il Colosseo quando torneranno a Roma.

 

Queste le mie raccomandazioni:

 

  • viaggi immediati
    Annulla tutto. Dovresti aver diritto al pieno rimborso di ogni somma pagata in anticipo, o cancellazioni senza penali anche per acquisti di viaggi o soggiorni che non prevedevano nessuna cancellazione, ma non è detto che otterrai indietro tutti i soldi già spesi. Pazienza: la tua sicurezza non ha prezzo.

  • viaggi aprile-maggio
    Meglio rimandare anche quelli.

  • viaggi in estate (giugno-settembre)
    Per l'arrivo del caldo e della bella stagione si prevede (si spera) che come per l'influenza normale anche i contagi da coronavirus tendano a diminuire o meglio ancora quasi annullarsi. Questo non significa che il virus sia debellato e il contagio solo un problema del passato, ripeto che nessuno sa come andranno a finire le cose, ma si può ragionevolmente presumere che si potrà andare in vacanza senza troppi pensieri di morte. Dove? La destinazione migliore sarà sicuramente l'Italia, ma vedi anche il paragrafo seguente.

  • viaggi autunno-inverno
    Già dagli inizi di marzo ho cominciato nuovamente a ricevere richieste per viaggi negli Stati Uniti, da viaggiatori che hanno dato per scontato che pianificare un viaggio a settembre o novembre o dicembre sia sufficientemente lontano nel tempo, tanto il contagio dovrà finire prima o poi. Sbagliato! Al momento nessuno sa come evolverà il contagio, ma non è improbabile che dall'autunno 2020 parta una seconda ondata di contagi da coronavirus, magari pure leggermente mutati. Per allora sapremo come le varie nazioni avranno gestito la situazione, ma visto che i viaggi bisogna prenotarli con largo anticipo (in particolare si rischia di perdere i soldi del volo) meglio essere cauti. Come negli altri casi meglio rimanere in Italia. Per gli Stati Uniti vedi questa pagina di approfondimento.

 

 

dove andare

Definita la strategia temporale vediamo dove andare:

 

dove andare in vacanza?
quali sono le destinazioni sicure/consigliabili?

 

Basta usare un minimo di buon senso per capire che una destinazione sicura deve innanzitutto avere un buon sistema di assistenza sanitaria e non essere troppo pericolosa di suo oltre ai problemi da coronavirus (vedi ad esempio le mappe dei rischi), quindi già queste prime considerazioni tagliano fuori Africa, centro e sud America, Caraibi, Medio Oriente e quasi tutta l'Asia. Escluderei anche le isole sparse nei vari oceani: se tagliano i voli a sorpresa rimani bloccato nel nulla. Rimangono Stati Uniti, Canada e Europa. Gli USA li sconsiglio sulla base di queste considerazioni. Similmente va eliminato anche il Canada. Rimane l'Europa. Meglio quella continentale. Meglio le nazioni vicine.

Ma a questo punto la soluzione migliore è rimanere in Italia. Come dovrebbe essere ovvio anche senza tutte queste considerazioni.

 

almeno fino a tutto il 2021
consiglio solo viaggi e vacanze in Italia

 

Italia, il paese più bello del mondo.

Che altro puoi desiderare?

 

 

considerazioni e analisi

Ho dedicato una pagina a parte alle mie considerazioni e analisi sulla gestione dell'emergenza coronavirus: questa pagina.

In estrema sintesi: il coronavirus si diffonde molto velocemente, ma grazie al cielo il tasso di mortalità è basso, e la malattia non colpisce troppo i giovani. Però visto che i nostri governi non si sono mai preoccupati di fare per tempo piani di emergenza sono stati tutti colti alla sprovvista, e in assenza di un piano da seguire tutti hanno improvvisato, spesso malamente, senza nessuna coordinazione, senza nessun controllo sui giornali nazionali che hanno vergognosamente diffuso il panico tra la popolazione.

Le decisioni sono state prese su basi emotive, senza una visione di lunga scadenza, cadendo spesso in illogiche contraddizioni, senza pensare alle conseguenze economiche. Si è perso tempo prezioso all'inizio senza dare indicazioni chiare, si è trasmessa la paura di un virus ignoto, la paura della morte, quando il problema principale erano i posti limitati in terapia intensiva. In un paese in cui nessuno si cura minimamente degli 8000 morti annui per normale influenza (e in cui tanti/troppi morti e problemi passano sotto silenzio), per contenere il contagio di una malattia che uccide principalmente anziani già malati sono state prese decisioni pasticciate senza valutare correttamente l'impatto economico e senza pensare al futuro dei giovani. E quando anni prima sono stati fatti i tagli al sistema sanitario nazionale in realtà non si è pensato nemmeno alle esigenze dei più vecchi e dei più deboli.

Per considerazioni più approfondite leggi questa pagina.

 

Risultato per i viaggi: disastro in tutto il settore turistico, e vacanze da rimandare ad un prossimo futuro, appena passa l'emergenza.

 

Risultato per me: la mia attività di consulenza viaggi è fallita. O meglio non è più sostenibile come lo era prima.

Il punto è questo: nonostante io abbia pubblicato guide di viaggio su varie destinazioni nel mondo, alla fine per me la quasi totalità degli introiti è sempre arrivata dalle commissioni sulle prenotazioni per viaggi negli Stati Uniti, viaggi che ora mi trovo a dover sconsigliare o almeno rimandare ad un futuro migliore troppo lontano (vedi questa pagina). Come alternativa mi sento di consigliare (per il momento, fino ad un completo ritorno alla normalità) solo viaggi nella nostra splendida Italia: sia per nostra sicurezza personale (se improvvisamente cadiamo vittima di complicanze da coronavirus almeno siamo nel nostro paese e veniamo assistiti dal nostro sistema sanitario nazionale), sia per supporto all'economia italiana. Il problema per me è che dai viaggi in Italia io non guadagno nulla: magari i viaggiatori italiani trovano comunque utili i miei consigli, ma per i viaggi in Italia non hanno mai usato i miei link e io in 10 anni di attività non ho mai guadagnato niente sui viaggi in Italia. E le cose non ambieranno certo adesso.

 

Quindi io sconsigliando (temporaneamente) i viaggi negli Stati Uniti e suggerendo viaggi e vacanze in Italia in pratica distruggo volontariamente le mie possibilità di guadagno e condanno alla chiusura la mia attività di consulenza viaggi, un'attività notevolmente remunerativa costruita con grinta e determinazione in 10 anni di lavoro. Ma almeno lo faccio con orgoglio e dignità: sono fiero di poter chiudere questa attività con un messaggio patriottico di supporto alla nostra nazione.

 

viaggiamo in Italia
supportiamo il nostro paese e i prodotti italiani

 

Per tornare a viaggiare all'estero ci sarà tempo in futuro, per ora meglio rimanere sul nostro territorio nazionale.

 

Questo non significa che il sito chiude o che spariranno i miei consigli, ma il mio supporto dovrà necessariamente cambiare: la mia attività di consulente viaggi per alcuni anni non sarà più remunerativa come prima e dovrò tornare a lavorare come ingegnere, cosa che in realtà faccio con piacere. La consulenza viaggi non la potrò più seguire a tempo pieno e continuerà solo come hobby. Ma se mi organizzo bene per voi lettori magari cambierà poco.

Non verranno pubblicate le tante nuove guide che avevo in programma, ma il sito rimarrà attivo, e per quanto possibile manterrò aggiornate le guide già pubblicate. Manterrò anche attiva la possibilità di scrivermi per avere consigli personalizzati, ma con diverse condizioni e tempi di risposta: a tal proposito vedi al pagina dei contatti.

 

 

Qualche idea di viaggio in Italia per quando l'emergenza sarà finita:

 

siti UNESCO italiani

i siti Unesco italiani

La lista Unesco dei siti italiani patrimonio dell'umanità non è certo la lista completa dei luoghi più belli d'Italia, ma è comunque una interessante fonte di ispirazione: vedi la mappa dei siti Unesco in Italia.

Roma

Roma

Roma è una città assolutamente unica, che merita di essere visitata più volte. Capitale dell'Impero Romano, poi centro della cristianità rimodellata dai papi, Roma ha talmente tanto da offrire che è difficile orientarsi. Nella mia guida trovi consigli pratici basati sulla mia esperienza (sono romano) e le mappe del meglio di Roma.

Marche

cosa vedere nelle Marche

Le Marche sono meno spettacolari della Toscana, ma il fascino della regione secondo me è proprio in questo. Il centro storico di Urbino è un sito Unesco. Vedi la mia mappa dei luoghi più belli delle Marche.

Puglia

cosa vedere in Puglia

La Puglia è famosa principalmente per il suo splendido mare, ma oltre alle sue fantastiche spiagge ha molto altro da offrire: alle giornate al mare si possono abbinare gite nei paesini dell'interno, visite culturali, itinerari enogastronomici alla scoperta della cucina pugliese. Mappa dei luoghi più belli.

 

E per quando potremo tornare a viaggiare all'estero:

 

prenotare hotel online

hotel

Prenotare un hotel su internet è sicuramente più semplice che prenotare un volo, ma anche in questo caso ci sono molti accorgimenti importanti da prendere per fare la scelta migliore. Guida e consigli per prenotare hotel su internet: i migliori siti per prenotare, come scegliere tra le offerte, regole tariffarie e prezzi medi.

autonoleggio online

noleggio auto

Sembra strano ma il modo migliore per prenotare un'auto a noleggio non è direttamente dai siti delle principali compagnie: conviene usare alcuni broker internazionali (scelti tra quelli affidabili) che offrono pacchetti auto+assicurazione a prezzi molto competitivi. Quelli che consiglio sono tutti testati e sicuri.
guida al noleggio auto (in Italia e nel mondo)

assicurazioni viaggio

assicurazione viaggio

Le assicurazioni di viaggio sono sempre una trappola: hanno contratti lunghissimi e incomprensibili e sei certo solo di quanto paghi ma non se poi sarai rimborsato in caso di bisogno. Ho studiato approfonditamente contratti e performance di tutte le principali compagnie di assicurazione viaggi, e ho riassunto consigli e recensioni in questa guida.

per l'attribuzione dei crediti delle immagini in copertina vedi la pagina dei photocredits

Le pagine di questo sito contengono link di affiliazione da cui io posso guadagnare una commissione se tu li usi per accedere ai siti da cui comprare servizi di viaggio. La mia commissione non incide sul costo totale, quindi usare i miei link a te non costa nulla e ripaga il mio servizio di consulenza viaggi che offro gratuitamente. maggiori informazioni

 

scritto con attenzione e dedizione da
Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

FB , YouTube , Linkedin

 

 

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

questo sito ha +1300 pagine   scoprile

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

New York - California

Maldive - Caraibi

Islanda - Londra

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

la mia esperienza: Linkedin

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.