logo Uberti consulenza viaggi

guida viaggio New York City

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

guida viaggio New York City

Salva

Salva

Salva

SLANG - 2a puntata: impara l'arte

la seconda puntata di SLANG è dedicata agli italiani che cercano a NYC successo nel mondo dell'arte

 

La seconda puntata di SLANG Sogno L'America Nel Giardino è dedicata alle storie degli italiani che emigrano a New York City per provare a sfondare usando il loro talento e la loro creatività. Si parte dalla storia di Irene, che sogna di fare l'attrice comica e nel mentre si mantiene facendo la cameriera, e si raccontano anche quelle di altri italiani che invece il loro successo personale e professionale lo hanno già raggiunto:

 

 

clicca sull'immagine per far partire lo streaming della puntata completa sul sito Rai.tv

SLANG-2

 

 

Come la prima puntata anche questa è molto coinvolgente e molto ben realizzata. Inoltre, come la prima, può essere molto di aiuto ai tanti italiani che non sono più contenti in patria e sognano un futuro migliore all'estero: non è tutto rose e fiori e la vita dell'emigrato è dura, molto dura (lo confermo anche io che dal 2010 vivo in Germania). In particolare una frase di Irene, la protagonista di questa puntata, mi ha colpito molto, e che è perfettamente allineata alle frasi di Jonathan riportate nella pagina della puntata precedente:

 

 

farcela è quasi impossibile

perché c'è una competizione mostruosa

 

 

Lei si riferisce al mondo dello spettacolo, dove ci sono decine di migliaia di altri giovani di talento che hanno i numeri per farcela, e in cui ciò che ti permette di riuscire è determinazione e una buona dose di fortuna, ma il concetto è simile a quello del cameriere che diceva che non ti puoi permettere di saltare un giorno di lavoro perché se lo fai vieni licenziato all'istante visto che ci sono altri 100 pronti a prendere al volo il tuo posto.

 

Chi invece è riuscito nel diventare un attore professionista dice:

 

 

fare l'attore oggi è difficile ovunque,

e a New York è ancora più difficile

 

 

Ma c'è anche chi racconta che

 

a New York puoi fare la vita che vuoi

 

 

Tornando invece al mondo dello spettacolo devo dire che ho scoperto una cosa che non sapevo: il famoso Actors Studio di New York NON è una scuola di recitazione a cui ci si può iscrivere, ma un laboratorio pratico di sviluppo dell'arte teatrale, a cui tra l'altro è molto difficile accedere (pare che pochissimi attori italiani siano riusciti ad entrarci). Come è spiegato nelle FAQs del sito ufficiale si può entrare solo per invito e solo se si passano dei provini e test di ammissione (che sono notevolmente selettivi).

 

Delle varie storie raccontate in questa puntata quella che mi è piaciuta di più è stata quella di Vincenzo Amato, che dopo un duro inizio come garzone di un fabbro è diventato attore di successo praticamente per caso.

 

 

Queste le altre puntate della serie:

 

Slang-1

SLANG - 1a puntata: l'ossessione del cibo

L'Italia è famosa nel mondo per la sua buona cucina, e a New York City di quasi 50.000 ristoranti ben il 50% sono ristoranti italiani. Normale quindi che molti nostri connazionali cerchino fortuna nell'industria del cibo. Slang racconta la storia di un ragazzo che ci sta provando, e di altri che ci sono già riusciti: vedi la prima puntata in streaming.

Slang-3

SLANG - 3a puntata: il denaro non dorme mai

Ney York City è uno dei centri della finanza mondiale, anche dopo l'attentato dell'11 settembre, e quindi è qui che viene chi sogna di sfondare in America nel mondo del denaro e del potere. Storie di chi ce l'ha già fatta e dei giovani che ci stanno provando.

Slang-4

SLANG - 4a puntata: per moda di dire

Delle 4 puntate questa all'inizio era quella che mi attraeva di meno perché la moda non è un argomento molto interessante per me (anche se è uno dei punti di forza della nostra industria italiana), ma alla fine devo dire l'ho trovata coinvolgente: è stata la puntata dove si è parlato di più del confronto della vita tra l'Italia e New York e l'America.

 

 

Mariano Guido Uberti tondo 64x64  

Mariano Guido Uberti

wizard of travel

seguimi su Facebook 16  Google color 16  Twitter 16  Youtube 16

 

 

 

per l'attribuzione dei crediti delle immagini in copertina vedi la pagina dei photocredits

Hai già prenotato un hotel?    ... sicuro di aver scelto bene?     verifica

risorse utili:

prenotare hotel

noleggio auto

prenotazione voli

guida assicurazioni

clima ideale

 

top guide di viaggio

Stati Uniti - New York City

isole del Pacifico

Islanda - Germania

la mia consulenza:

come funziona

perché gratis

FAQ (domande frequenti)

 

i miei contatti

mariano@uberti.eu 

 

follow me

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili per migliorare la tua esperienza sul sito stesso. Per approfondimenti consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.